CIAO DARIO, GRAN PROFESSIONISTA CARO AMICO

La prematura scomparsa di Miceli, giornalista garbato, gentile. Sintonizzato sempre sulla lunghezza d’onda della notizia. E della cortesia

Che beffarda la vita. Che non esita a prendersi gioco, quando e come vuole. E quando ti raggira, non da’ risposte. Pone semmai domande che restano appese al filo del mistero. Che aprono le porte dell’incertezza e dello spaesamento. Si accompagnano al dubbio, al senso di vuoto.

continua a leggere

PATTO PER LA SICILIA, CGIL CISL E UIL SCRIVONO A CROCETTA

Nella lettera i segretari Pagliaro, Milazzo e Barone chiedono un incontro urgente affinché la spesa prevista sia attivata, e con essa i relativi cantieri. “Così dando corso a quanto concordato il 21 aprile anche con il ministro De Vincenti”

I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Sicilia, Michele Pagliaro, Mimmo Milazzo e Claudio Barone, hanno scritto oggi al presidente della Regione, Rosario Crocetta, per chiedere un incontro urgente, “finora disatteso”, per dare seguito a quanto concordato in tema di Patto per la Sicilia il 21 aprile scorso in un incontro a cui ha partecipato il ministro del Mezzogiorno, Claudio De Vincenti.

continua a leggere

AST NAUFRAGA, SINDACATI VERSO LO SCIOPERO

La denuncia è di cinque sigle sindacali preoccupate della condizione economico-finanziaria dell’azienda, della assenza di un piano industriale, della riduzione della liquidità e del credito. E a causa della mancata sottoscrizione dei contratti di servizio con i Comuni serviti

“L’azienda continua a non convocarci, con questo atteggiamento favorisce la protesta, e intanto la condizione economico-finanziaria tende a peggiorare, siamo molto preoccupati”. Così i sindacati dell’Ast, Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl e Faisa Cisal, avviano la seconda fase di raffreddamento, preparandosi presto a uno sciopero regionale dei circa mille dipendenti dell’Azienda Trasporti, dopo aver proclamato a fine aprile lo stato di agitazione e aver chiesto alla dirigenza della società un incontro.

continua a leggere

QUALCOSA DI PREZIOSO CHE ACCADE

La Missione di Speranza e Carità raccontata da Biagio Conte a Francesco Inguanti. People & Humanities Ed, Palermo 2017, pag. 116, €15

Li chiamano barboni o clochard, con un linguaggio politically correct. Sono gli ultimi, dimenticati, ignorati ai bordi delle strade, ai quali spesso non si dedica neanche un’occhiata distratta. Lui invece a loro ha dedicato la sua vita. Biagio Conte è una parabola moderna, la storia di un uomo che nel 1990 lasciò un’esistenza agiata per prendersi cura degli homeless.

continua a leggere

CISL SICILIA, MILAZZO RIELETTO: SARÀ LEADER FINO AL 2021

Il profilo, le parole d’ordine, i “tre sì e tre no” del segretario confermato. Cambia la segreteria, c’è una new entry. Furlan: “Milazzo guida saggia, di grande esperienza sindacale”

Mimmo Milazzo resta alla guida della Cisl Sicilia. Sarà leader del sindacato di piazza Castelnuovo fino al 2021 quando scadrà il secondo mandato che gli è stato affidato nel pomeriggio dal consiglio regionale. Il parlamentino Cisl lo ha eletto con 155 voti su 158 votanti (2 bianche, 1 nulle) a conclusione della due giorni svoltasi a Palermo, che ha visto anche la partecipazione della segretaria generale nazionale, Annamaria Furlan.

continua a leggere

GIOVANI IN FUGA, SUD, INFRASTRUTTURE, FONDI UE, ALITALIA

La leader Cisl Furlan al congresso del sindacato siciliano. Un intervento a tutto tondo sui principali temi sul tappeto. Ma sui giovani con la valigia in mano, ben 75 mila dalla Sicilia, “questo significa perdere il futuro, per questa regione e per il resto del Paese”

“La Sicilia ha bisogno di interventi strutturali che facciano ripartire l’economia reale mettendo al centro il tema del lavoro”. Questa l’analisi della segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan in occasione del XXII congresso del sindacato siciliano. L’assise s’era aperta ieri con la relazione del segretario in carica nell’Isola, Mimmo Milazzo.

continua a leggere

RIPENSARE L’AUTONOMIA NELLA PROSPETTIVA UE DELL’INSULARITÀ

Così Armao nell’intervento al congresso regionale Cisl, riprendendo i temi del suo ultimo libro, in uscita in questi giorni

Ad aggravare il contesto già logorato di dissesto istituzionale nel quale versa la Sicilia è irrotta la crisi economica e finanziaria, che ha condotto l’autonomia ad arenarsi, divenendo così inerme rispetto alle spinte accentratrici.
Ma questa situazione, che in buona parte viene da lontano e porta con sé gli effetti di pratiche a dir poco disinvolte di amministrazione, è stata appesantita dalla progressiva riduzione degli investimenti dello Stato e dalla richiesta, da parte di quest’ultimo, di sempre più ingenti risorse a titolo di concorso al riequilibrio della finanza pubblica.

continua a leggere

IN APNEA, SPACCATA NELLA SOCIETÀ, FANALINO DI CODA NEL PAESE

È la fotografia della realtà siciliana scattata da Milazzo, al congresso regionale Cisl. L’assise si chiuderà domani con l’elezione dei nuovi vertici e l’intervento della leader nazionale Furlan. Tra i temi: povertà, rifiuti, pubblica amministrazione, infrastrutture, fondi Ue. Uno per uno i passaggi-chiave della relazione

È sempre più spaccata tra ricchi e poveri la Sicilia che tra qualche mese tornerà a votare per le Politiche regionali. Lasciandosi alle spalle una “legislatura grigia, anzi quasi nera”, emblematicamente rappresentata dalla Finanziaria cosiddetta light che Palazzo dei Normanni ha varato qualche giorno fa.

continua a leggere

L’EMERGENZA LAVORO. E “LO STRETTO LEGAME LEGALITÀ-SOCIALITÀ”

Il saluto dell’arcivescovo di Monreale Pennisi al congresso regionale Cisl. Il suo intervento in apertura dei lavori

Ringrazio per l’invito che avete voluto cortesemente rivolgermi di presenziare a questo Vostro XII Congresso Regionale che ha come tema ‘Il lavoro le persone la comunità in cerca di futuro’.
Saluto cordialmente la Segretaria Generale Annamaria Furlan e il Segretario Regionale Mimmo Milazzo e tutti i partecipanti.

continua a leggere

RIFIUTI, NULLA È CAMBIATO. DALLA REGIONE SOLO PAROLE

A più di un mese dalla nomina dei commissari regionali, la Fit Cisl denuncia la palude nella quale il settore è inghiottito in Sicilia. Anche dal punto di vista dei lavoratori. “C’è stata una totale assenza di governance”

“Nulla è cambiato, si ha persino l’impressione di un peggioramento della situazione soprattutto per ciò che attiene al destino dei lavoratori e, conseguentemente, dei servizi di raccolta”. Così Dionisio Giordano, segretario regionale Fit Cisl Ambiente, traccia un quadro a più di un mese dalla nomina dei commissari regionali nel settore dei rifiuti, denunciando la mancata soluzione di tutte le questioni per le quali erano stati nominati, fra cui il transito del personale dagli Ato alle Srr.

continua a leggere