Autore: Umberto Ginestra

IN SICILIA LAVORATORI E IMPRESE RISCHIANO QUATTRO VOLTE DI PIÙ

A denunciarlo i sindacati confederali, che hanno tenuto a Palermo la prima manifestazione regionale all’aperto dell’epoca Covid nell’ambito della mobilitazione nazionale per Ripartire dal lavoro. Per Cgil Cisl e Uil l’Isola ha bisogno di un piano di ricostruzione centrato sulla sostenibilità sociale e ambientale, che faccia leva sulle Zes. Che attragga investimenti esterni. E a Musumeci: serve un tavolo permanente sui temi dell’economia. Sbarra, numero due nazionale Cisl: “Conte introduca sgravi coraggiosi sul lavoro stabile, proroghi il blocco dei licenziamenti, finanzi gli ammortizzatori

CORONAVIRUS, CISL: COSÌ NOI DOMATTINA AL TAVOLO REGIONALE SULLA CRISI

Cappuccio: non c’è solo il nodo delle imposte dello Stato. C’è anche quello delle addizionali comunali e regionali. A Scavone chiederemo il ricorso più ampio possibile allo smart working. E l’applicazione del protocollo sulla sicurezza. In ogni caso, “nessuno resti senza reddito a causa del coronavirus”

CORONAVIRUS, LE PROPOSTE CISL PER SUPERARE L’EMERGENZA

Cappuccio: prima la salute. «In Sicilia pesantissimo l’impatto, in una regione che conta già un milione 650 mila persone senza lavoro. Ora un tavolo di confronto su occupazione e ricadute economico-sociali» Il coronavirus rischia di essere una palla di piombo mortale. «In Sicilia registriamo cali di commesse anche superiori al 70% e cadute di fatturato che …