Categoria: Aree tematiche

LIBERTÀ E DIRITTI UMANI IN BIELORUSSIA

Nel pomeriggio, webinar Iscos e Cisl per sostenere la lotta per la democrazia e le libertà sindacali del popolo bielorusso. Sulle pagine Fb di Iscos e dell’associazione Bielorussi in Italia, Supolka

1 maggio, Cappuccio (Cisl): Occorre un patto sociale in Sicilia

Il commento del segretario generale Cisl Sicilia al Tgr della Rai Sicilia in occasione della festa dei lavoratori.

PRIMO MAGGIO, IN SICILIA SENZA LAVORO UNA DONNA SU QUATTRO

Sono un paio di migliaia nell’Isola le lavoratrici madri costrette alle dimissioni a causa della pandemia. Mentre lo smart working si è trasformato per le donne in un sovraccarico senza soluzione di continuità. Nella regione in cui gli asili nido accolgono meno del dieci per cento dei bimbi da zero a tre anni. Rosanna Laplaca (Cisl) in un dibattito on line Regione-sindacati alla vigilia della Festa dei lavoratori. Il sindacato al governo regionale: servono un’agenda di genere, misure che concilino vita e lavoro e un piano straordinario per l’occupazione giovanile e femminile

OPEN DAY, SI VACCINA CAPPUCCIO: “NOI, IN PRIMA LINEA CONTRO IL COVID”

Il segretario della Cisl Sicilia si è vaccinato stamani nell’hub di Siracusa. E affinché la campagna di vaccinazione di massa nell’isola abbia più slancio, al governo regionale il sindacato chiede che anche in Sicilia si dia attuazione ai protocolli di sicurezza anti-virus nei luoghi di lavoro firmati a Roma dall’esecutivo nazionale e dalle forze sociali …

VACCINI, SINDACATI A MUSUMECI: VA ATTUATO IL PROTOCOLLO NAZIONALE

Cgil Cisl e Uil Sicilia: “Stupiti per l’accordo siglato con Confindustria e Confapi. Ricordiamo che senza le organizzazioni sindacali non si può pianificare un’efficace campagna nei posti di lavoro”

COVID, “NOI SGOMENTI E PREOCCUPATI, ORA ANDARE AVANTI NEL CONTRASTO ALLA PANDEMIA”

Così Cappuccio e Montera a proposito dell’indagine della Procura di Trapani sui dati alterati, che ha portato tra l’altro alle dimissioni dell’assessore Razza

P.A., CGIL, CISL E UIL: “SENZA LA RIFORMA, LA SICILIA RISCHIA DI SPROFONDARE SOTTO I COLPI DELLA PANDEMIA”

Chiediamo subito al presidente della Regione Nello Musumeci un’assunzione di responsabilità: è il momento di dare il via ai lavori della riforma, così come da lui stesso auspicato nel suo programma elettorale del 2017.

DONNE, SEI MACROAREE NELL’AGENDA DI GENERE PER GOVERNO E ARS

Per Cgil Cisl e Uil, sono occupazione, educazione, welfare, salute, violenza e rappresentanza politica, gli ambiti nei quali in Sicilia serve un cambio di passo. La richiesta, in un documento spedito a Palazzo d’Orleans e Palazzo dei Normanni. Dal piano straordinario per l’occupazione femminile allo studio delle discipline scientifiche ai servizi per l’infanzia, le rivendicazioni dei sindacati, che denunciano che a pagare il prezzo più alto della pandemia, sono le donne. Senza lavoro quasi una su quattro

CISL, SBARRA ELETTO SEGRETARIO GENERALE: “MAI LO AVREI CREDUTO”

A passargli il testimone Furlan, che ha guidato per sette anni il sindacato di via Po. Per Sbarra un’organizzazione “ben piantata nel terreno dell’autonomia e della contrattazione: un sindacato del fare, riformatore, rinnovato ma radicato fortemente nei valori che ne hanno ispirato la nascita e l’azione”. I lavori del consiglio generale aperti da un ricordo dell’ex leader Franco Marini

“PATTO SOCIALE DI RESPONSABILITÀ” PER ANDARE OLTRE LA PANDEMIA

A proporlo la Cisl con una lettera aperta indirizzata stamani a Governo, Ars, Anci e imprenditori siciliani. Tredici punti per una strategia condivisa che disegni la Sicilia di domani. E perché l’Isola si metta alle spalle “contagi, paura, malcontento, perdita di posti di lavoro, crescita della povertà. Smarrimento della speranza”