Categoria: Infrastrutture, Edilizia, Trasporti

TRENO DERAGLIATO: «INACCETTABILE», DOMANI DUE ORE SCIOPERO

«La notizia della perdita di due colleghi e del ferimento di altri due e di 25 passeggeri ci addolora profondamente. Esprimiamo vicinanza e cordoglio alle famiglie dei due colleghi deceduti e auguriamo pronta guarigione ai colleghi e ai passeggeri feriti». A scriverlo in una nota congiunta i sindacati dei trasporti Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl …

VENERDÌ EDILI IN 100 PIAZZE PER SBLOCCARE GRANDI E PICCOLE OPERE

Assemblee pubbliche, sit-in, volantinaggi si terranno in tutta Italia e in Sicilia. Perché «per superare la crisi che dal 2008 solo nell’Isola ha dimezzato attività e addetti, occorre una politica industriale che faccia leva su strumenti finanziari e su un fondo di garanzia». In Sicilia serve un’accelerazione che rimetta in moto la filiera. L’agenda della mobilitazione sindacale, provincia per provincia

UN CONTATORE CHE MISURA IL DIVARIO TRA SICILIA E CONTINENTE

Da oggi la Cisl conterà i giorni trascorsi da quel 10 aprile 2015 che vide il crollo del viadotto Himera sull’A19. Lo farà su CislSicilia.it quattro anni e mezzo dopo la frana che tagliò in due la regione. Per «rivendicare procedure straordinarie». E perché, mentre stanno per partire i lavori per il Ponte Morandi, per i 270 metri del viadotto si procede al ritmo di lavori-lumaca. Cappuccio: «Sulla rete dei trasporti il governo regionale richiami Anas e Rfi, noi non assisteremo inermi allo stallo»

INFRASTRUTTURE, NASCE IL COORDINAMENTO SINDACI-SINDACATI-IMPRESE

Riunirà attorno a un tavolo associazioni e rappresentanti delle istituzioni delle aree interne della Sicilia. A lanciare la proposta, la Cisl di Agrigento-Caltanissetta-Enna per il cui segretario, Gallo, è necessario un patto che dia certezza sui tempi di realizzazione delle opere. Per il segretario della Cisl Sicilia, Cappuccio, l’Isola ha bisogno di un piano strategico che rilanci lo sviluppo delle reti

INFRASTRUTTURE, «UN PASSO CHE GETTA LE BASI DI UN PERCORSO NUOVO»

Così la Cisl, riguardo all’incontro tra l’assessore regionale Falcone, i sindacati. E le cosiddette stazioni appaltanti. Per il segretario Cappuccio, la verifica opera per opera, assieme, Governo, parti sociali, stazioni interessate, dei finanziamenti, dei tempi di realizzazione, degli eventuali intoppi, «è il modo migliore per affrontare ogni ostacolo. E andare speditamente avanti»

SCIOPERO TRASPORTI, IN SICILIA STOP DAL 50% (ANAS) ALL’86% (PORTI)

Articolata per settori, la mobilitazione. E venerdì sarà la volta del trasporto aereo. Al centro della protesta di lavoratori e sindacati, il gap infrastrutturale Sicilia-Italia, la riorganizzazione del sistema dei collegamenti dell’Isola e la creazione di due grandi hub aeroportuali, a Palermo e Catania

MORTI BIANCHE, EDILI CISL IN PIAZZA CON LA FASCIA NERA AL BRACCIO

La protesta, a settembre, se non dovesse partire entro questo mese il tavolo tecnico Governo regionale-parti sociali sul rilancio delle infrastrutture e la sicurezza nei cantieri. Sono 268 in Sicilia, per 4,7 mld, le opere bloccate in vario modo. E 17 tra gennaio e aprile i morti sul lavoro. Nel 27esimo anniversario di via D’amelio: «Onorare la memoria di chi è ammazzato dalla mafia è dare concretezza, sempre, alla cultura e alla pratica della legalità»

TRASPORTI IN SICILIA COME SCIAPA GROVIERA. ECCO PERCHÉ

12 miliardi di opere da sbloccare, 1900 «punti di criticità» nei viadotti. L’anomalia del Cas, il futuro del trasporto aereo. I ritardi nell’ammodernamento dei 1369 chilometri di linee ferrate, della rete autostradale «interamente a due corsie». E sul fronte della continuità territoriale tra Sicilia e continente, tre anni dopo la Risoluzione di Bruxelles. Presenti Furlan, Musumeci, Armao, Falcone, è stato illustrato il libro bianco Cisl sul sistema dei collegamenti. Cappuccio: «Serve una cabina regionale di regia»

«CONNETTERE LA SICILIA»: LIBRO BIANCO CISL SULLE INFRASTRUTTURE

Sarà presentato martedì 28 presenti la leader Furlan, il presidente della Regione Musumeci, l’assessore Falcone, il segretario Cappuccio. Ai raggi x, in 234 pagine, lo stato di strade, autostrade, linee ferrate, porti e aeroporti dell’Isola. Nel mirino ben 12 mld di opere da sbloccare nella regione. Ma sul tappeto c’è pure il tema sicurezza, per l’incerto stato dei viadotti

IMMOBILI, IL 40% IN SICILIA VERSA IN UNO STATO DI PROFONDO DEGRADO

Il dato è emerso durante un meeting sulle politiche per la casa organizzato dai sindacati. A renderlo noto l’assessore regionale Falcone, replicando a Cgil Cisl e Uil che hanno segnalato anche l’esplosione degli sfratti eseguiti per morosità incolpevole: l’80% del totale. Per i confederali e per Sunia, Sicet e Uniat, è urgente una legge organica di riordino dell’edilizia residenziale pubblica. Alvano (Anci): più di cento Comuni nell’Isola interessati dal fenomeno dello spopolamento