Categoria: Lavoro, Sviluppo, Mezzogiorno

CASSA INTEGRAZIONE, ACCORDO FATTO TRA REGIONE, SINDACATI E IMPRESE

Cappuccio: “La cassa integrazione in deroga sarà concessa a tutti i dipendenti in servizio sino al 23 febbraio 2020, con qualunque tipologia contrattuale”. Dopo la consultazione con le sigle sindacali, le domande dovranno essere inviate dal datore di lavoro al Centro per l’impiego competente e per via telematica all’Inps

CORONAVIRUS: “STOP POLEMICHE, SI VADA AVANTI CON LE RESTRIZIONI”

La tutela della salute è la priorità assoluta in questo momento, non possiamo permetterci di arretrare di un millimetro nelle misure di contenimento

CORONAVIRUS, SIGLATO ACCORDO REGIONE, SINDACATI E IMPRESE PER TUTELA E SICUREZZA LAVORATORI

Cisl: “Accordo che indica una precisa linea d’azione in Sicilia. Ci si deve responsabilizzare tutti” Palermo – “Prevenzione, controlli e monitoraggio. Queste le parole chiave dell’intesa perché la salute e la sicurezza dei lavoratori vengono prima di tutto”. Così il segretario generale della Cisl Sicilia Sebastiano Cappuccio commenta il protocollo siglato oggi dalla Regione siciliana, …

CORONAVIRUS, CISL: COSÌ NOI DOMATTINA AL TAVOLO REGIONALE SULLA CRISI

Cappuccio: non c’è solo il nodo delle imposte dello Stato. C’è anche quello delle addizionali comunali e regionali. A Scavone chiederemo il ricorso più ampio possibile allo smart working. E l’applicazione del protocollo sulla sicurezza. In ogni caso, “nessuno resti senza reddito a causa del coronavirus”

CORTE DEI CONTI, SERVE UNA EXIT STRATEGY PER EVITARE IL DEFAULT

Così Cgil Cisl e Uil sul giudizio delle sezioni riunite, per la parifica del rendiconto 2018 della Regione. Per i sindacati «il rischio è che a pagare il prezzo della difficile situazione finanziaria siano le fasce più deboli della popolazione, il welfare già sfilacciato, le spese strategiche come quelle per infrastrutture e per lo sviluppo …

E-COMMERCE OK, MENO LAVORO, PIÙ CHIUSURE, RISTORANTI SUPERSTAR

Sono le luci e le ombre dell’economia siciliana secondo il report Cisl-Diste, Zoom Sicilia. Intitolato Appesi a un filo, lo studio rileva l’apnea perenne dell’occupazione nell’Isola (-10 mila posti quest’anno, -3000 nel 2020). Trova indicatori positivi, dall’on line alla ristorazione. Ma segnala una disoccupazione reale al 40,3% e il +6,9% di chiusure volontarie. Lanciata l’idea …

«APPESI A UN FILO»: MERCOLEDÌ LA PRESENTAZIONE DI ZOOM SICILIA n.2

Sarà illustrato dopodomani il secondo numero del report semestrale di analisi congiunturale e outlook delle tendenze sociali e dell’economia, firmato da Cisl e Diste. Appuntamento nella sede regionale del sindacato, a Palermo. Ne parleranno: Cappuccio, Busetta, La Monica. Con loro: Armao, Albanese, Bianchi, Torrisi. E i rappresentati delle principali testate siciliane Con quali dati l’economia …

ENNA, CISL: RIVITALIZZIAMO L’ENTROTERRA SICILIANO

Per il sindacato va elaborato «un percorso di riscatto» che annulli la tendenza alla marginalità. Ma c’è bisogno del concorso di istituzioni e parti sociali, di associazioni tra comuni. E vanno potenziate «la progettazione locale, la partecipazione dei cittadini nelle scelte di sviluppo locale, il coinvolgimento del capitale privato». E lo scambio di informazioni che agevoli l’attuazione della Snai, la Strategia delle aree interne

REGIONE, «CI PREOCCUPA UNA MANOVRA LACRIME E SANGUE»

Così Cgil Cisl e Uil riguardo all’eventualità che il buco di 780 milioni rilevato tra le pieghe dei conti regionali, debba essere coperto in soli tre anni. Siamo virtualmente in esercizio provvisorio, lamentano i sindacati denunciando che con le spese in dodicesimi sarà impossibile intervenire sulle emergenze. «Il governo nazionale rinomini al più presto la commissione paritetica Stato-Regione»

SVIMEZ: SERVE UN DUPLICE PIANO, PER IL SUD E LA SICILIA

Così la Cisl Sicilia commentando i dati del Rapporto 2019 sull’economia e la società del Mezzogiorno. Per il sindacato c’è bisogno di un accordo che fissi le coordinate di politiche da sviluppare, dal welfare all’economia circolare. E quanto al piano per il Sud annunciato dal governo Conte bis, è «una condizione necessaria ma non sufficiente»