Categoria: Politiche di Genere

PRIMO MAGGIO, IN SICILIA SENZA LAVORO UNA DONNA SU QUATTRO

Sono un paio di migliaia nell’Isola le lavoratrici madri costrette alle dimissioni a causa della pandemia. Mentre lo smart working si è trasformato per le donne in un sovraccarico senza soluzione di continuità. Nella regione in cui gli asili nido accolgono meno del dieci per cento dei bimbi da zero a tre anni. Rosanna Laplaca (Cisl) in un dibattito on line Regione-sindacati alla vigilia della Festa dei lavoratori. Il sindacato al governo regionale: servono un’agenda di genere, misure che concilino vita e lavoro e un piano straordinario per l’occupazione giovanile e femminile

DONNE, SEI MACROAREE NELL’AGENDA DI GENERE PER GOVERNO E ARS

Per Cgil Cisl e Uil, sono occupazione, educazione, welfare, salute, violenza e rappresentanza politica, gli ambiti nei quali in Sicilia serve un cambio di passo. La richiesta, in un documento spedito a Palazzo d’Orleans e Palazzo dei Normanni. Dal piano straordinario per l’occupazione femminile allo studio delle discipline scientifiche ai servizi per l’infanzia, le rivendicazioni dei sindacati, che denunciano che a pagare il prezzo più alto della pandemia, sono le donne. Senza lavoro quasi una su quattro

SIGLATO ACCORDO SINDACATI-CARONTE&TOURIST SU POLITICHE DI GENERE E PARI OPPORTUNITA’

Si tratta di primi passi verso la realizzazione della parità e l’uguaglianza di genere e in direzione di un più agevole accesso delle donne al lavoro

ISTITUITO IL “TAVOLO PERMANENTE” PER LA PARITÀ DI GENERE

Ne fanno parte la Consigliera regionale di parità e i vertici dei sindacati siciliani. Messe a fuoco iniziative e politiche attive per il superamento del gap che pesa in particolare sulle donne: in Sicilia quelle occupate sono novemila in meno rispetto a dieci anni fa e per povertà femminile l’Isola è ai primi posti nel Paese. “Serve un piano straordinario per l’occupazione femminile che vada di pari passo con i servizi alle famiglie”

«TOLLERANZA ZERO» CONTRO LE MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI

Sono 200 milioni ogni anno le donne, spesso ancora bambine, sottoposte a questa barbara forma di violenza. Secondo il Parlamento Ue, mezzo milione persino nella civilissima Europa. La Cisl esorta a fermare questa aberrante lesione dei diritti della persona rilanciando la campagna che punta a stradicare, entro il 2030, le odiose pratiche che violano il …

LAVORO, CULTURA, RETI TERRITORIALI CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Per combattere la piaga di cui le donne sono vittime, c’è bisogno di una strategia su più fronti. Tanto più in Sicilia dove sette donne su dieci solo tra marzo e giugno di quest’anno sono state ammazzate. E sono operativi solo 21 centri anti-violenza. Servono centri di ascolto per uomini che maltrattano le donne. E …

CISL CONTRO LA TRATTA DI ESSERI UMANI, IL 23% BAMBINE O ADOLESCENTI

Nel 95% dei casi, donne vittime di sfruttamento sessuale. In occasione della Giornata mondiale contro i trafficanti di disperazione umana, la confederazione di via Po rilancia l’appello a una politica Ue che regoli il soccorso in mare e l’integrazione dei richiedenti asilo. Preveda una programmazione di ingressi regolari per lavoro. Organizzi il sostegno alle economie dei Paesi di origine dei flussi

8 MARZO, IL NOSTRO MODO DI DIRE «AUGURI» A OGNI DONNA

Femminicidi, gender gap, ostacoli economici, sociali e culturali. Sono tante le ragioni per cui la Giornata internazionale della donna, più che giorno di festa, è occasione di mobilitazione, denuncia. Riflessione. Tanto più in Sicilia che registra il primato negativo in Europa per occupazione femminile. La Cisl: alle donne un anno di contribuzione in più per ogni figlio