Categoria: Top News

DOMANI AL VIA LA CAMPAGNA CISL SULLA SICUREZZA SUL LAVORO

Previsti presidi e volantinaggi, dalle 10 alle 12, davanti alle nove prefetture della regione. Il segretario della Cisl Sicilia Cappuccio sarà davanti alla prefettura di Palermo. Il sindacato: “Incidenti e morti in fabbriche e cantieri non si fermano, né per le vacanze né per la campagna elettorale”

BORSELLINO, CISL SICILIA: “ANNO DOPO ANNO, CORDOGLIO, PENA, LUTTO”

Il sindacato: puntare a uno sviluppo dell’Isola libero da mafie e ricatti malavitosi mettendo al centro dell’azione politica cultura della legalità, logiche di investimento produttivo e misure di inclusione e tutela sociale. Cappuccio: “E’ questo che ci aspettiamo da tutti i governi. Nel presente e nel futuro”

CAPPUCCIO RIELETTO SEGRETARIO GENERALE DELLA CISL SICILIA

Siracusano, il leader regionale ha percorso nella Cisl tutte le tappe della sua carriera sindacale, dai ruoli aziendali al massimo vertice nella regione. Nel febbraio 2019 la prima elezione. L’appello al governo dell’Isola: riavvii il nastro del confronto con le forze sociali, apra a un partneriato che sia garanzia della messa a terra degli investimenti del Pnrr

CISL A MUSUMECI: PIÙ DIALOGO SOCIALE E UN PATTO PER LA SICILIA

L’intervista del segretario Cappuccio al giornale on line Ragionesiciliana.it. E la replica del governatore: “Redigiamo e sottoscriviamo il patto”

CISL, SBARRA ELETTO SEGRETARIO GENERALE: “MAI LO AVREI CREDUTO”

A passargli il testimone Furlan, che ha guidato per sette anni il sindacato di via Po. Per Sbarra un’organizzazione “ben piantata nel terreno dell’autonomia e della contrattazione: un sindacato del fare, riformatore, rinnovato ma radicato fortemente nei valori che ne hanno ispirato la nascita e l’azione”. I lavori del consiglio generale aperti da un ricordo dell’ex leader Franco Marini

“PATTO SOCIALE DI RESPONSABILITÀ” PER ANDARE OLTRE LA PANDEMIA

A proporlo la Cisl con una lettera aperta indirizzata stamani a Governo, Ars, Anci e imprenditori siciliani. Tredici punti per una strategia condivisa che disegni la Sicilia di domani. E perché l’Isola si metta alle spalle “contagi, paura, malcontento, perdita di posti di lavoro, crescita della povertà. Smarrimento della speranza”

CORONAVIRUS, L’ALLARME DI CGIL, CISL E UIL: “LA SICILIA NON PUÒ PERMETTERSI UN NUOVO LOCKDOWN. ATTUARE SUBITO LE MISURE DI VIGILANZA”

Secondo Cgil, Cisl e Uil siciliane “indispensabile ritrovare uno spirito di collaborazione come quello emerso durante il lockdown perché solo così si può affrontare il futuro prossimo, che oggi in Sicilia come in tutta Italia e nel mondo, rappresenta un’incognita”.

PATTO POST-LOCKDOWN IN DODICI PUNTI, «MODELLO PONTE MORANDI»

A proporlo al governo Musumeci, in vista delle riaperture di lunedì, la Cisl per la quale serve un piano che parta dalla fase 2 ma vada oltre la fase 2. «Per non navigare a vista. E perché la Sicilia per ogni mese di stop ha perso 3 mld di giro d’affari». Dalle Zes anche per i distretti turistico-culturali alla «sburocratizzazione» agli incentivi selettivi agli investimenti, a un approccio nuovo a smartworking e politiche per la salute. Anche grazie al Mes

NASCE SPAZIO AMICO, SPORTELLO ON LINE DI ASCOLTO E ORIENTAMENTO

A lanciarlo la Cisl, con le associazioni Anolf e Anteas. Sarà accessibile chiamando il numero verde 800065501. Si rivolgerà ai cosiddetti “invisibili: famiglie fragili, anziani, immigrati, non autosufficienti, nuovi poveri, minori”. Si potrà telefonare per problemi di salute, sicurezza. Per sospendere mutui o affitti. Per disagi da digital divide. Se si ha bisogno di assistenza contrattuale, sostegno alimentare o farmaceutico. O anche solo per solitudine

“FASE DUE SOLO SE LA SALUTE DEI LAVORATORI È GARANTITA”

Per la Cisl Sicilia che ha riunito on line il vertice regionale, nella manovra finanziaria in discussione vanno inserite risorse addizionali per chi è privo di ammortizzatori. E a tutti va data la possibilità di accedere al lavoro on line. Al Governo Musumeci chiesto il confronto su cantieri, infrastrutture, fondi Ue, ambiente e turismo. E una cabina di regia sulle politiche per la sanità