CISL, UNA DONNA ALLA GUIDA DEL SINDACATO DELL’INDUSTRIA

È Nora Garofalo, di Palermo. È stata eletta segretaria generale nazionale della Femca, la federazione della chimica e dell’energia. Sue priorità: “il welfare contrattuale e integrativo, sui bisogni personali e familiari”. Furlan: è una scelta che mi apre il cuore. Le congratulazioni di Milazzo

Nora Garofalo è la nuova segretaria generale nazionale della Femca Cisl. A deciderlo, il consiglio generale della federazione, che stamattina s’è riunito nell’Auditorium di via Rieti, a Roma. È la prima volta che una donna guida l’importante sindacato Cisl dell’industria, che opera nei settori chimico-farmaceutico, dell’energia, del tessile e della moda. La Garofalo, 55 anni tre figli e due cani, ha iniziato il suo cammino sindacale all’Amap di Palermo. Un anno dopo era componente del direttivo aziendale dell’allora Flerica. Da quel momento, il suo percorso è stato un crescendo: da componente della segreteria della Flerica di Palermo a segretario generale della Femca provinciale, nel 2008, pochi anni dopo la fusione tra le federazioni del tessile e del chimico-energia. Nel 2009 è segretario nazionale della federazione e nel 2013 anche segretario amministrativo. Nel 2015, e ancora nel 2017, è riconfermata nella segreteria nazionale guidata da Angelo Colombini, con delega alle politiche organizzative e amministrative. Oggi per la Garofalo giunge l’elezione al vertice nazionale della categoria. “La mia gratitudine va a chi mi ha riconosciuto la possibilità di guidare la Femca – ha dichiarato la neosegretaria – nella posizione di massima responsabilità”. “Continueremo sulla strada dell’autentico riformismo, per far bene i contratti di primo e secondo livello e per farli nei tempi dovuti. La nostra è la concretezza di un grande orientamento al welfare contrattuale e integrativo, improntato ai bisogni personali e familiari”.
“A nome della Cisl Sicilia, sincere congratulazione e l’augurio di un lavoro fecondo”. Così Mimmo Milazzo, numero uno della Cisl nell’Isola, s’è rivolto alla neo-leader nazionale. “Che a capo di una federazione sindacale tradizionalmente forte, e tradizionalmente maschile, arrivi una donna, e una donna del Sud, è una bella notizia – ha detto Milazzo – che ci invita alla speranza”. “Siamo pronti alla massima collaborazione per assicurare alla Sicilia le migliori chance di sviluppo, sui delicati e complessi fronti della chimica e dell’energia”.
E Annamaria Furlan, segretaria generale del sindaacto di via Po: “L’elezione di Nora Garofalo, una sindacalista siciliana brava e competente, è una scelta che mi apre il cuore”, ha commentato. Aggiungendo che “è davvero un segno dei tempi che cambiano, un riconoscimento al ruolo delle donne, sempre più incisive”. Per Furlan, “oggi è una giornata importante per la Cisl e per tutto il sindacato”.