FORESTALI, IN CINQUEMILA IN PIAZZA A PALERMO

Per i sindacati, che hanno organizzato la manifestazione regionale, sono necessari “emendamenti alla Finanziaria che integrino le risorse necessarie all’espletamento delle giornate di lavoro di tutti i settori”. La Fai Cisl: la Regione assuma la vertenza con la massima urgenza

Oltre cinquemila tra forestali, lavoratori dell’Esa, dei Consorzi di bonifica e dell’Aras, sono scesi in piazza a Palermo per una manifestazione regionale organizzata da Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil. Il corteo si è svolto in mattinata da piazza Marina verso la Presidenza della Regione. A darne notizia i sindacati, che chiedono “emendamenti alla Finanziaria regionale che integrino le risorse necessarie all’espletamento delle giornate di lavoro di tutti i settori”. Al governo regionale i sindacati sollecitano, con le parole di Pierluigi Manca commissario della Fai siciliana, “atti concreti e certezza di risorse per garantire l’occupazione in settori-chiave, che danno sicurezza al patrimonio ambientale e boschivo e supporto alle attività agricole”.
“Pieno sostegno e massima condivisione” sono stati espressi dalla Fai Cisl nazionale. La Regione, si legge in una nota firmata Luigi Sbarra segretario generale Fai Cisl, “assuma la vertenza con la massima urgenza”. “Vanno date garanzie sulle risorse necessarie a stabilizzare tante professionalità – scrive il leader nazionale – e piena applicazione al contratto integrativo regionale per i lavoratori forestali”. (ug)

 
Print Friendly, PDF & Email