EX PARTECIPATE, OPERAZIONE VERITÀ PER I LAVORATORI

A invocarla, la Fisascat secondo cui sono 150 i dipendenti di queste società che stanno pagando il conto della non applicazione delle leggi. “Sono gli unici lavoratori a tempo indeterminato della Regione a essere stati licenziati e non ricollocati. Diciamo basta ai rimpalli di responsabilità”/ Video

La legge c’è ma l’amministrazione regionale non la applica. Così, quelli delle società partecipate liquidate – Ciem, Lavoro Sicilia, Cerisdi, Spi, Quarit, Terme di Sciacca, Sicilia e Ricerca, Sviluppo Italia – sono “gli unici lavoratori a tempo indeterminato della Regione a essere stati licenziati e non ricollocati come previsto dalla legge di Stabilità 2014.

continua a leggere

SIT-IN DEI SINDACATI LUNEDÌ: “IL GOVERNO DIA RISPOSTE”

Gli assessori al Lavoro Ippolito e alla Formazione Lagalla, scrivono Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola regionali, devono assumersi la responsabilità di dare soluzione alla vicenda degli ex sportellisti che, ormai da anni, “investe sia i lavoratori che tutti i cittadini”. Alle 10 dinanzi a Palazzo d’Orleans, il presidio

Chiudere la vertenza degli ex sportellisti e operare rapidamente scelte riguardanti i servizi del lavoro in Sicilia. È la richiesta che Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola siciliane rivolgono al governo Musumeci sottolineando, in una nota, come “la complessità delle decisioni da prendere non può diventare un alibi per rinviare le scelte”.

continua a leggere

PORTUALI SICILIANI IN SCIOPERO DAL 3 AL 5 MAGGIO

A proclamare l’astensione dal lavoro per 72 ore, i sindacati di categoria Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti. La vertenza è legata alla cosiddetta autoproduzione, la scelta di alcuni armatori, in ultimo della Caronte & Tourist, di gestire in proprio le attività portuali. Da stamani sit-in in tutti i porti

Si fermeranno per 72 ore i circa 500 portuali di tutta la Sicilia dalla mezzanotte del prossimo 3 maggio a sabato 5. A proclamare l’astensione dei lavoratori che si occupano delle operazioni portuali, i sindacati di categoria Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti nell’ambito della vertenza sulla cosiddetta autoproduzione, la scelta di alcuni armatori di gestire in proprio le attività portuali, operazioni di carico e scarico, che sono di competenza delle società che operano all’interno degli scali.

continua a leggere

OPERAIO VENTISEIENNE MUORE CADENDO DA UN TRALICCIO

È accaduto a Castrofilippo (Agrigento). A perdere la vita Giuseppe Todaro, palermitano, dipendente della St System srl. Furlan: è emergenza nazionale. Milazzo: il governo Musumeci iscriva il tema sicurezza all’ordine del giorno. Il sindacato Cisl delle telecomunicazioni (Fistel): “Non si può vivere di precariato e morire di lavoro”

Ennesima tragedia sul lavoro. Questa volta a Castrofilippo (Agrigento). A perdere la vita Giuseppe Todaro, 26 anni, palermitano di nascita, dipendente della St System srl. È volato da un traliccio di trenta metri delle linee di telefonia mobile nel quale stava svolgendo lavori di manutenzione.

continua a leggere

LA COMPETENZA COMUNICATIVA

Un manuale di facile lettura, con suggerimenti, indicazioni, esempi su come comunicare bene. Nelle relazioni interpersonali e in pubblico. Nelle negoziazioni, nelle riunioni e quando ci troviamo in situazioni di conflitto. 115 pagine che spiegano come ottenere risultati e mantenere buone relazioni in ogni occasione. Edizioni Lavoro 2018, €13 (iscritti Cisl €11,05)

Non basta sapere le cose per riuscire a trasmetterle. Non basta avere buoni propositi per riuscire ad esprimerli. Non basta contare sulla ragione per pensare che si faccia strada da sola. Occorre che ci sia anche la capacità di saper comunicare ciò che abbiamo in mente.

continua a leggere

RSU, FURLAN: NEGOZIARE È IL MODO MIGLIORE PER CAMBIARE LA PA

A dirlo in un videoappello Furlan, a proposito delle elezioni per il rinnovo delle Rappresentanze sindacali della pubblica amministrazione e di scuola, università e ricerca, previste da domani al 19 aprile. Per la leader Cisl la competizione è “uno straordinario momento di partecipazione democratica”

“Abbiamo bisogno di una Cisl forte che sappia contrattare e che in ogni luogo di lavoro possa davvero realizzare una buona contrattazione di secondo livello. Sono migliaia gli uomini e le donne, tra cui tantissimi giovani, che hanno scelto di candidarsi in tutti i settori della pubblica amministrazione nelle liste delle nostre categorie, e che ci hanno messo non solo la faccia ma il cervello, l’intelligenza e il cuore”.

continua a leggere

ITALIA SPEZZATA. VIAGGIO ATTRAVERSO I NUMERI DI UN PAESE DIVISO

Retribuzioni, lavoro, tasse, giustizia, pagamenti della pubblica amministrazione, servizi sanitari. Sono le voci che misurano il gap nord-sud: un antico divario che lungi dal chiudersi si sta allargando fino a diventare autentica contrapposizione. Studio del Sole 24 Ore sulle ragioni dello squilibrio che dalla politica all’economia “sta allontanando tra loro due volti dello stesso paese. In una sorta di secessione leggera”

Al Nord gli stipendi sono più alti rispetto a quelli del Sud. Non è esattamente una novità ma la frattura è tornata a evidenziarsi dopo il voto e il dualismo nazionale che ne è scaturito. Di recente, un’analisi del Sole 24 Ore ha mostrato che la discrepanza retributiva arriva a sfiorare il 20 per cento.

continua a leggere

“CESSATE IL FUOCO. FERMIAMO LE GUERRE IN MEDIO ORIENTE”

Dalla Siria alla Palestina alla Libia all’Egitto all’Iraq. Ancora, allo Yemen e alla regione a maggioranza curda. Le fiamme dei conflitti divampano in quest’angolo di mondo. L’appello della Cisl e di Rete per la pace, l’auspicio di un ruolo più incisivo delle Nazioni Unite. E l’augurio che nasca presto in Italia un Governo stabile, capace di affrontare ogni emergenza

La Cisl aderisce all’appello “Cessate il fuoco! Fermiamo le guerre in Medio Oriente”, l’iniziativa promossa da Rete per la pace e altre associazioni laiche e cattoliche che si sono mobilitate per fermare i conflitti in Siria, Palestina, Libia, Egitto, Iraq, nello Yemen e nella regione a maggioranza curda.

continua a leggere

ALMAVIVA, NEL POMERIGGIO FACCIA A FACCIA AZIENDA-SINDACATI

Stamattina lavoratori in assemblea. Per la Fistel Cisl la newco proposta dal gruppo “offende la dignità e i sacrifici profusi in questi anni”

Si sono riuniti in assemblea sindacale, stamattina, i lavoratori di Almaviva Contact della sede di Palermo, l’azienda che il gruppo di proprietà della famiglia romana Tripi intende separare dalla casa madre attraverso una newco che per la Cisl non è che “una bad company camuffata”.

continua a leggere

FORESTALI, IN CINQUEMILA IN PIAZZA A PALERMO

Per i sindacati, che hanno organizzato la manifestazione regionale, sono necessari “emendamenti alla Finanziaria che integrino le risorse necessarie all’espletamento delle giornate di lavoro di tutti i settori”. La Fai Cisl: la Regione assuma la vertenza con la massima urgenza

Oltre cinquemila tra forestali, lavoratori dell’Esa, dei Consorzi di bonifica e dell’Aras, sono scesi in piazza a Palermo per una manifestazione regionale organizzata da Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil. Il corteo si è svolto in mattinata da piazza Marina verso la Presidenza della Regione.

continua a leggere