PATRONATI, VALORIZZARLI PER TRASPARENZA E PROFESSIONALITÀ

Offrono un servizio di assistenza e sussidiarietà a cittadini e immigrati. Per la Cisl, sono uno strumento indispensabile al tessuto democratico. “Ma sono anni che aspettiamo una regolamentazione che privilegi la qualità delle prestazioni e dia garanzie sulla tutela dei bisogni”

“Milioni di persone si rivolgono ai patronati dei sindacati per essere aiutate”. Il servizio è di grande qualità e “viene offerto a tutti i cittadini italiani e agli immigrati. Così la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, intervenuta oggi a Roma alla presentazione del bilancio sociale dell’Inas Cisl. “Il patronato è uno strumento indispensabile della nostra democrazia. Svolge un ruolo sociale importantissimo di sussidiarietà, di supplenza e anche di collegamento, tra le istituzioni, gli enti nazionali che si occupano di previdenza, infortuni e malattie sul lavoro e la cittadinanza”, ha detto Furlan ricordando il valore sociale e la capillarità dell’attività del patronato nel Paese. “La straordinaria professionalità degli operatori dell’Inas Cisl viene ogni giorno riconosciuta da migliaia di cittadini che si rivolgono a questo servizio”, ha detto Furlan. “Ma sono anni che aspettiamo una regolamentazione da parte delle istituzioni in un settore nel quale oggi non tutti hanno le stesse caratteristiche di qualità, trasparenza e professionalità dei patronati sindacali. La grande sfida sarà quella di individuare, attraverso i nuovi bisogni, i servizi da offrire ai cittadini, in modo da poter tutelare i più deboli e bisognosi mettendo sempre al centro i diritti della persona”.