POSTE, CONTINUA LA PROTESTA: “FLEBILI GLI IMPEGNI DELL’AZIENDA”

Una nota unitaria dei sindacati dopo il sostanziale nulla di fatto nel confronto di ieri con i vertici della spa. In programma agitazioni, scioperi e sit-in che interesseranno a fine novembre e dicembre le sedi di Palermo e di Catania

Continua la protesta dei lavoratori delle Poste, dopo il sostanziale nulla di fatto di ieri, nel confronto con l’azienda. A renderlo noto i sindacati, che in una nota congiunta segnalano che “da tanti mesi chiediamo risposte per migliorare la qualità del servizio e del lavoro. Chiediamo inoltre strumenti, rispetto degli accordi e un clima interno più umano. Un’azienda che contribuisce negativamente alla crisi occupazionale dell’Isola e che ottiene risultati, anche attraverso il taglio al costo del lavoro. Una riduzione degli organici drastica, pari al 15% negli ultimi tre anni”… apri l’immagine che segue o clicca, per continuare la lettura

Print Friendly, PDF & Email