RIFIUTI: SICILIA FUORI LEGGE, “SIAMO ALLA CARNEVALATA”

La Cisl su Twitter punta il dito sulla vergognosa situazione del settore nell’Isola. Impianti bluff, Regione-pantano, Comuni che mescolano differenziata e indifferenziata. La Sicilia affonda e non sa e non vuole uscirne. L’unica chance, il supercommissario

“Rifiuti, siamo alla carnevalata. Impianti bluff, Regione-pantano, Comuni che mescolano differenziata-indifferenziata. Sicilia fuori legge”. Scrive così stamattina su Twitter la Cisl Sicilia, puntando l’indice sulla vergognosa situazione del settore nell’Isola. “La Sicilia è alla deriva”, si legge in un altro tweet. Che aggiunge: “Mancano visione e strategia politica. È danno grave all’ambiente mettere insieme differenziata-indifferenziata”. Insomma, la Sicilia dei rifiuti “affonda”, insiste un altro tweet lanciato dal sindacato guidato da Mimmo Milazzo. Che constata: affonda e “non sa e non vuole uscirne”. Per la Cisl, mischiare i rifiuti vanificando gli sforzi dei cittadini, com’è pratica in parte dei Comuni siciliani a causa della asfittica situazione degli impianti di settore, è un fatto deplorevole e sconsiderato insieme. “Una truffa” ai danni della Sicilia e dei siciliani, rimarca ancora un tweet. Così, l’unica chance per sperare di venirne fuori, si legge nel social del cinguettio, per la Cisl resta la nomina di un “supercommissario nazionale”. “Che ci auguriamo arrivi presto”, si augurano al sindacato. (ug)