SCUOLA: “UN GRANDE RISULTATO LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI”

Così la Cisl alla notizia dell’approvazione alla Camera dell’emendamento alla legge di bilancio che stabilizza i Cococo che svolgono funzioni ausiliarie e tecnico-amministrative. In Sicilia sono 450 di cui 200 a Palermo e provincia. “Obiettivo atteso da oltre venti anni”

È stato approvato alla Camera dei deputati, stamattina, l’emendamento alla legge di bilancio che stabilizza i Cococo che svolgono funzioni ausiliarie e tecnico-amministrative nelle scuole. Sono più di 800 nel Paese. In Sicilia, gli ex Lsu del ministero della Pubblica istruzione, stabilizzati, sono 450 di cui 200 a Palermo e provincia. Per la Cisl è “un grande risultato conseguito grazie alle proteste del sindacato”. “Questi lavoratori sono già in pianta organica, quindi non comportano costi aggiuntivi per la pubblica amministrazione”, puntualizza Francesco Amato, segretario regionale Felsa Cisl. “Un passo importante – aggiunge il coordinatore territoriale Felsa per Palermo e Trapani, Giuseppe Cusimano – che ci ha visto impegnati nell’ambito della protesta nazionale perché il più alto numero di lavoratori opera in provincia di Palermo. Abbiamo unito le forze con tutti i sindacati, cercando anche il dialogo con le istituzioni, per il raggiungimento di un fine comune, ovvero la stabilizzazione di questo personale”. Mimmo Milazzo, segretario Cisl Sicilia e Leonardo La Piana, segretario Cisl Palermo Trapani, sottolineano a loro volta che “il percorso per il quale la Cisl si batte da anni è avviato, vigileremo fino a quando non si giungerà all’approvazione definitiva della legge di bilancio per vedere finalmente concretizzarsi un obiettivo atteso da oltre venti anni”.