ATA, MIUR ACCOGLIE DIFFIDA DELLA CISL SCUOLA: OK ALLA MOBILITÀ

Arrivata all’Ufficio scolastico regionale una nota del ministero che dà ragione alla Cisl. Riconosciuto il diritto di ex Cococo ed ex Lsu a partecipare alla mobilità annuale. Il sindacato: «Abbiamo avuto ragione, il nostro impegno a tutela dei lavoratori non si ferma»

«È arrivata ieri sera, all’Ufficio scolastico regionale, la tanto attesa nota del capo dipartimento del Miur, Carmela Palumbo, riguardante il mancato rispetto delle norme contrattuali che regolano la mobilità annuale del personale Ata, questione che da tempo la Cisl Scuola di Palermo Trapani solleva».

continua a leggere

PENSIONATI, AQUILONE AL VERTICE DELLA FNP DI PALERMO-TRAPANI

È donna la nuova numero uno della federazione Cisl della terza età della Sicilia nord-occidentale. Ad eleggerla segretaria generale, il consiglio provinciale della categoria, presenti esponenti di primo piano del sindacato regionale e nazionale. La salute, la non autosufficienza, la povertà, i temi al centro dell’agenda della nuova segretaria

È Rosaria Aquilone, 64 anni palermitana, la nuova segretaria generale della Fnp Cisl Palermo Trapani. A eleggerla sono stati i componenti del consiglio della federazione dei Pensionati della Cisl, dopo l’intervento di saluto del precedente segretario generale Mimmo Di Matteo, eletto a Roma qualche mese fa componente della segreteria nazionale della Fnp Cisl.

continua a leggere

PENSIONATI, DI MATTEO ELETTO ALLA SEGRETARIA NAZIONALE DELLA FNP

A votarlo, a Roma, il consiglio generale della federazione sindacale. Ora, assieme al vertice nazionale, dovrà fare i conti con la vertenza pensioni. E con il tema della qualità della vita dei pensionati

Mimmo Di Matteo, 67 anni, di Monreale (Palermo), segretario generale della Fnp Cisl Palermo-Trapani, è stato eletto stamattina componente di segreteria nazionale della federazione dei pensionati Cisl, la Fnp. A votarlo è stato il consiglio generale della Fnp Cisl nazionale, riunito a Roma.

continua a leggere

CARCERI, «METTERE MANO A SOVRAFFOLLAMENTO E RIORGANIZZAZIONE»

Un documento della Fns Cisl Sicilia all’indomani della fuga di un detenuto dalla Casa circondariale di Trapani, riporta in primo piano il tema dell’emergenza carceraria. Nell’Isola sono ristrette 6600 persone delle 60 mila recluse in Italia: 250 in più del massimo dei posti. Il 65% sono condannati definitivi. Per il sindacato, va sciolto il nodo della sovrappopolazione carceraria, della carenza di personale e dei fondi necessari per investimenti e innovazione. Ecco la nota

Un gravissimo episodio si è verificato ieri pomeriggio presso la Casa Circondariale di Trapani, un detenuto straniero di origine albanese è riuscito a fuggire dai locali passeggi della struttura succitata.

Da tempo oramai la FNS CISL Sicilia ha denunciato agli organi Superiori e alle Istituzione della grave emergenza in cui versano gli Istituti Siciliani, ma il grido d’allarme molto spesso è caduto nel vuoto e oggi quello che paventavamo presso l’Istituto di Trapani purtroppo è accaduto.

continua a leggere

FIT CISL SU DISCARICA DI BELLOLAMPO

“È TRASCORSO PIU’ DI UN ANNO DALL’ORDINANZA DI PROTEZIONE CIVILE NAZIONALE E COM’ERA PREVEDIBILE LA COSTRUZIONE DELLA VII VASCA È ANCORA ISCRITTA NEL LIBRO DELLE INCOMPIUTE. SU CHI RICADRANNO I COSTI ECONOMICI ED AMBIENTALI A PARTIRE DA SETTEMBRE 2019?

“Era marzo 2018 quando con l’ordinanza di protezione civile nazionale n. 513, venivano conferiti al Presidente della Regione poteri straordinari per la realizzazione di alcune opere infrastrutturali sui rifiuti in Sicilia, tra le quali la VII vasca presso la discarica di Bellolampo in Palermo.

continua a leggere

CISL SCUOLA SICILIA AL MINISTRO BUSSETTI: «SI SCUSI»

Così Bellia all’esponente del Governo. Per la segretaria della federazione scuola della Cisl Sicilia, gli operatori del sistema scolastico al Sud e nell’isola «garantiscono attività e missione formativa in contesti di cronica arretratezza delle strutture scolastiche e di disagio sociale»

«Il ministro dovrebbe semplicemente scusarsi pubblicamente per le sue infelici affermazioni, con tutti gli operatori del sistema scolastico che al Sud, e in Sicilia, garantiscono attività e missione formativa in contesti di cronica arretratezza delle strutture scolastiche e di disagio sociale».

continua a leggere

POSTE, 27 IN PIÙ AL RECAPITO. MA SERVONO RISORSE E INVESTIMENTI

La Slp Cisl fa sentire la voce a una settimana dall’accordo sull’incremento occupazionale. C’è bisogno di altre risposte dell’azienda, in tema di tutele, sicurezza, organizzazione e condizioni di lavoro. «Tanto più se Poste italiane dovesse gestire la documentazione per il reddito di cittadinanza». Ecco il comunicato sindacale

Ventisette posti in Sicilia nel settore del recapito. Ma per la Slp Cisl, che assieme alle altre sigle sindacali una settimana fa ha firmato l’accordo con le Poste, l’aumento di occupazione «è sicuramente positivo ma non sufficiente». Servono, per il sindacato, altre risposte dell’azienda: in tema di tutele, sicurezza, organizzazione e condizioni di lavoro.

continua a leggere

CREDITO, COLOMBANI NUOVO LEADER NAZIONALE DEI BANCARI CISL

Il nuovo segretario generale della First è stato eletto stamani a Roma. Succede a Romani, entrato nella segreteria confederale nazionale del sindacato

Riccardo Colombani è il nuovo segretario generale della First Cisl. Lo ha eletto stamani a Roma il consiglio generale del sindacato. Succede a Giulio Romani entrato a far parte, su proposta di Annamaria Furlan, della segreteria confederale nazionale della Cisl. Colombani, 51 anni, pisano, ha fatto ingresso nel settore bancario nel 1989 come dipendente di Banco Bpm e ha incominciato a svolgere attività sindacale nel 2004.

continua a leggere

BOCCIATE LE SALE D’ATTESA DEGLI OSPEDALI DI CATANIA

Un’ora e 11 minuti per un codice rosso, sei ore e mezza per un bianco. Dieci giorni da ricoverato per una gastroscopia con un costo giornaliero di degenza di 500 euro. E solo per il 12,5 dei catanesi gli ambienti in cui stazionano nei pronto soccorso, sono complessivamente ok. Sono i dati di un’indagine nel territorio svolta dai pensionati Cisl (Fnp), per i quali va prevista, per gli anziani, una corsia preferenziale (codice argento) per il reparto di geriatria. Ecco le risposte ai 1.792 questionari

Un’ora scarsa per un codice rosso al pronto soccorso del Vittorio Emanuele, prima della sua chiusura; un’ora e mezza per un codice rosso al Cannizzaro; sale d’attesa «buone» solo per il 12 per cento dei pazienti. Sono alcune delle risposte fornite dai 1.792 catanesi intervistati con un questionario dalla Fnp pensionati Cisl di Catania, distribuito nei pronto soccorso di Catania e della provincia tra i mesi di luglio e ottobre 2018. 

continua a leggere

POSTE, CONTINUA LA PROTESTA: “FLEBILI GLI IMPEGNI DELL’AZIENDA”

Una nota unitaria dei sindacati dopo il sostanziale nulla di fatto nel confronto di ieri con i vertici della spa. In programma agitazioni, scioperi e sit-in che interesseranno a fine novembre e dicembre le sedi di Palermo e di Catania

Continua la protesta dei lavoratori delle Poste, dopo il sostanziale nulla di fatto di ieri, nel confronto con l’azienda. A renderlo noto i sindacati, che in una nota congiunta segnalano che “da tanti mesi chiediamo risposte per migliorare la qualità del servizio e del lavoro.

continua a leggere