POSTE, VIA LIBERA SUL CONTRATTO DALLE ASSEMBLEE DEI LAVORATORI

Quasi plebiscitaria finora, al giro di boa delle consultazioni, l’adesione all’accordo sul rinnovo. Soddisfazione in casa Slp Cisl Sicilia sull’intesa che a regime porterà nelle tasche di ogni dipendente, 103 euro in media

Sono più del 50% le assemblee già svolte negli uffici postali della Sicilia per l’approvazione del contratto collettivo di lavoro per il personale non dirigente, per il triennio 2016-2018. E al momento, l’adesione dei dipendenti delle Poste all’accordo raggiunto da azienda e sindacati qualche giorno fa, è quasi plebiscitaria.

continua a leggere

FORMAZIONE, LA REGIONE CONVOCHI I SINDACATI

Per la federazione Cisl, serve un patto sociale di responsabilità. “Obiettivo comune deve essere ripartire con le attività e i servizi e nel contempo avviare un processo di profonda riqualificazione del sistema”

“Il mancato avvio delle attività previste dall’Avviso 8 è l’atto finale che sancisce definitivamente l’incapacità del precedente governo regionale di avviare un piano formativo. Il nuovo assessore dovrà farsi carico, in tempi brevi, di trovare una soluzione per avviare percorsi formativi che diano risposta ai giovani e garantiscano il personale del comparto, ormai fuori dalle attività, in gran parte licenziato e senza più alcun tipo di ammortizzatori sociali a cui fare ricorso”.

continua a leggere

APPALTI, FILCA: SNELLIRE GLI ITER E MIGLIORARE LA BUROCRAZIA

Per la federazione degli edili Cisl, solo così si eviterà il disimpegno delle risorse

“Il presidente, Nello Musumeci, snellisca gli iter amministrativi degli appalti e migliori la macchina burocratica della Regione. Senza questi interventi prioritari, le risorse per le infrastrutture dell’isola saranno a rischio disimpegno”. Lo dichiara Santino Barbera, segretario generale della Filca Cisl Sicilia, che aggiunge: “Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della delibera Cipe, viene approvato il programma complementare della Regione siciliana, 2014-2020 con una dotazione finanziaria di 1882 milioni di euro.

continua a leggere

ITALGAS, IL 30 NOVEMBRE SCIOPERO IN SICILIA

I sindacati: . “Da tempo chiediamo ai vertici aziendali un confronto per fare chiarezza sulla riorganizzazione degli organici”

Il 30 novembre incroceranno le braccia i lavoratori di Italgas in Sicilia. Lo annunciano i segretari generali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil, rispettivamente Giuseppe D’Aquila, Franco Parisi ed Emanuele Sorrentino. “Da tempo chiediamo ai vertici aziendali – affermano i sindacalisti – un confronto per fare chiarezza sulla riorganizzazione degli organici, che, a nostro avviso, crea problemi funzionali e organizzativi.

continua a leggere

UNICREDIT MINACCIA ESODI E LA CHIUSURA DI QUATTORDICI FILIALI

I sindacati annunciano mobilitazione e assemblee in tutta la Sicilia. Denunciano che dal primo dicembre, alle cinquemila uscite previste dai precedenti piani industriali, si sommeranno nel territorio nazionale altri 1600 esoneri. E chiedono chiarezza sul futuro nell’Isola del credito su pegno

“Nonostante i brillanti risultati conseguiti nei primi nove mesi dell’anno, superiori di circa l’80% rispetto allo stesso periodo del 2016, le relazioni sindacali con il Gruppo Unicredit registrano una fase di stallo. A partire dal primo dicembre si sommeranno, in tutto il territorio nazionale, alle uscite dei precedenti piani industriali (oltre cinquemila dipendenti in esodo anticipato) ulteriori 1600 uscite”.

continua a leggere

NASCE FSUR, NUOVA FEDERAZIONE CISL PER SCUOLA, UNIVERSITÀ E RICERCA

Il nuovo sindacato riunisce le tre componenti, finora distinte. Ma alle diverse aree lascia “opportuni margini di autonomia organizzativa”. A guidare la neonata Fsur, Maddalena Gissi, attuale leader della Cisl Scuola. Al suo fianco Giuseppe De Biase (Fir Cisl) e Francesco De Simone Sorrentino (Cisl Università). Ecco il comunicato che da’ la notizia

Nasce in casa Cisl un nuovo soggetto sindacale, costituito dalle tre federazioni che organizzano, all’interno della confederazione di via Po, lavoratrici e lavoratori della scuola (Cisl Scuola), dell’università e Afam (Cisl Università), dell’innovazione e della ricerca (Fir Cisl). Con atto costitutivo firmato dai segretari generali, depositato in data 24 ottobre 2017, nasce la Federazione Cisl Scuola, Università, Ricerca (Fsur), che sarà fra l’altro titolare delle relazioni sindacali con l’Aran nel negoziato per il rinnovo del contratto nazionale del comparto istruzione e ricerca.

continua a leggere

AST, SINDACATI “PRONTI AD AZIONI DI PROTESTA”

Per Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl, l’azienda potrebbe avere grandi potenzialità ma vanno sciolti alcuni nodi, sia dal vertice aziendale che dal prossimo governo della Regione. A cominciare dalla questione delle somme attese dai comuni e dall’acquisto di almeno altri 50 pullman

“La mancanza di un piano di impresa pubblica a carattere industriale che renda competitiva l’Ast, rilanciando i suoi servizi anche in termini remunerativi; l’acquisto in tempi brevi di almeno cinquanta pullman per potenziare i collegamenti; il recupero delle somme attese dai comuni per i debiti vantati nei confronti dell’azienda e, su questo punto, una richiesta di incontro al nuovo governo regionale, appena si sarà insediato, per proporre il versamento diretto delle somme all’Ast”.

continua a leggere

REGIONALI, SINDACATI: I SOLITI ANNUNCI SUL CONTRATTO

Le federazioni della Funzione pubblica di Cgil Cisl e Uil polemizzano col governo della Regione. Perché Crocetta non ha dato il via al rinnovo? “Finora abbiamo visto tanto fumo e poco, pochissimo arrosto”

“A questo punto ci chiediamo come mai il governo non sia intervenuto prima”. Con queste parole, i segretari delle federazioni della Funzione pubblica di Cgil~(Crocè), Cisl (Montera e Lercara), Uil (Tango e Crimi), commentano le ultime dichiarazioni dell’assessore regionale all’Economia, Alessandro Baccei.

continua a leggere

UNICREDIT, “PREOCCUPATI PER LA CESSIONE DEL CREDITO SU PEGNO”

Così First Cisl, Fabi, Fisac Cgil e Uilca in una nota che denuncia la trattativa in corso per il trasferimento a una società di aste, dello storico settore d’attività “redditizio e a sofferenze zero”. 40 i lavoratori addetti soltanto nella piazza di Palermo

“Le preoccupazioni erano fondate: dopo mesi di mezze notizie e parziali ammissioni da parte di Unicredit, in un recente incontro con i sindacati, l’azienda ha affermato che la trattativa per la cessione dell’intero comparto del credito su pegno ad altra società, sarebbe a buon punto”.

continua a leggere

ENERGIA, GAS NATURAL VENDE GLI ASSET: PROTESTA LA FEMCA CISL

La multinazionale spagnola ha annunciato il disimpegno indicando fra le ragioni, la mancata partenza delle gare d’ambito in ritardo di quasi 17 anni. La preoccupazione del sindacato per le ricadute occupazionali e per le inefficienze della burocrazia

Gas Natural, una delle più grandi aziende di distribuzione del gas in Sicilia e una delle maggiori a livello mondiale, ha annunciato il disimpegno e la vendita degli asset in Italia. La multinazionale spagnola lo ha ufficializzato nel corso di un incontro svoltosi al ministero dello Sviluppo economico, indicando fra le ragioni di questa scelta, la mancata partenza delle gare d’ambito in ritardo di quasi 17 anni.

continua a leggere