CALTANISSETTA SENZ’ACQUA, LINEA COMUNE SINDACATI-SINDACI

La nota di Cgil Cisl Uil nissene, che assieme alle municipalità puntano a ottenere risposte concrete. Nella maggioranza dei Comuni della provincia “l’acqua non è né potabile né bevibile, ogni nucleo familiare spende in media oltre 500 euro l’anno oltre la bolletta salata e si compra l’acqua anche per cucinare”

La nota di Cgil Cisl Uil nissene, che assieme alle municipalità puntano a ottenere risposte concrete. Nella maggioranza dei Comuni della provincia “l’acqua non è né potabile né bevibile, ogni nucleo familiare spende in media oltre 500 euro l’anno oltre la bolletta salata e si compra l’acqua anche per cucinare”

Cgil Cisl Uil esprimono soddisfazione per la partecipazione di tanti sindaci in rappresentanza della maggioranza della popolazione dei cittadini dei 22 Comuni.

continua a leggere

CALTANISSETTA, EDILI SCIOPERANO PER DIRE BASTA MORTI SUL LAVORO

Lo stop, di un’ora, deciso da Filca Cisl, Feneal Uil e Fillea Cgil per chiedere più attenzione al tema della sicurezza sul lavoro a fronte dei dati allarmanti che riguardano infortuni, morti e malattie professionali

Anche in provincia di Caltanissetta i cantieri edili hanno aderito allo sciopero nazionale di un’ora per dire basta ai morti sul lavoro: Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, ancora una volta si mobilitano per chiedere più attenzione sul tema della sicurezza e salute sul lavoro a fronte di dati sempre più tragici ed allarmanti su infortuni, morti e malattie professionali.

continua a leggere

CALTANISSETTA, LICENZIATI 41 OPERAI DELLA DI VINCENZO

La nota di Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil, per le quali il provvedimento è “inaccettabile”. Coinvolta la Prefettura di Caltanissetta per dirimere la vertenza, avviare gli ammortizzatori sociali, rilanciare l’azienda sottoposta a confisca

Il territorio provinciale incassa un altro colpo letale: 41 lavoratori della Di Vincenzo Srl (azienda già sottoposta a confisca definitiva), impegnati presso il cantiere di viale della Regione, sono stati raggiunti dal provvedimento di licenziamento. Si acuisce la disperazione di questa landa di trincea che deve continuare a sopportare la perdita di migliaia di posti di lavoro e la chiusura di tantissime aziende che, dal 2008 ad oggi, sono state costrette a chiudere i battenti per una crisi economica senza fine.

continua a leggere

CALTANISSETTA, UN PROTOCOLLO PER RILANCIARE IL LAVORO E DIFENDERE LA MANODOPERA IN EDILIZIA

Un protocollo d’intesa per rilanciare il lavoro e difendere la manodopera locale

Le Federazioni Sindacali del settore edile, chiederanno all’amministrazione comunale di siglare il protocollo per tentare di arginare la crisi e dare respiro ai lavoratori edili, tra le fasce più deboli della popolazione. La grave crisi economica di questi anni ha avuto pesanti ricadute su famiglie, lavoratori edili e imprese costretti a vivere sospesi tra l’angoscia della ripresa del comparto e la bancarotta familiare.

continua a leggere