SCUOLE, “REGIONE ED ENTI LOCALI SI DIANO UNA MOSSA”

Serve accelerare con i progetti esecutivi per la messa in sicurezza degli istituti. Ma è altrettanto urgente un maxipiano regionale di verifiche dello stato di salute dei complessi. Nel giorno in cui Mattarella e Fedeli inaugurano l’anno scolastico, il sindacato ricorda che solo nel 17% delle scuole dell’Isola risultano svolte verifiche antisismiche

Dei 4.260 istituti scolastici censiti in Sicilia, “solo il 40% non richiede rilevanti interventi di manutenzione. Il restante 60% mostra criticità strutturali e necessita di opere di manutenzione totale o parziale”. Nel 10% degli edifici ci sono pericolosissime coperture di amianto; il 90% non dispone di certificato di prevenzione incendi.

continua a leggere

SCUOLA, ASSEMBLEE E DIBATTITI IN TUTTE LE PROVINCE

Si svolgeranno domani, in occasione della Giornata nazionale indetta dalla Cisl Scuola. In Sicilia vi parteciperanno oltre mille tra eletti nelle Rappresentanze sindacali e delegati di base. Tra i temi al centro degli incontri, il rinnovo contrattuale, l’obbligo scolastico, il tempo scuola, la durata dei cicli. Ma anche la mobilità e la chiamata diretta dei docenti

Assemblee e dibattiti in tutte le province, e la partecipazione di oltre mille tra eletti nelle Rsu, le Rappresentanze sindacali unitarie, e delegati di base di ogni scuola. Si svolgerà così domani in Sicilia la Giornata nazionale della Cisl Scuola sui temi dell’organizzazione e della politica scolastica (“Fare sindacato, fare comunità”).

continua a leggere

EDILIZIA, FALLIMENTARI I CINQUE ANNI DEL GOVERNO CROCETTA

Per la Filca Cisl, il bilancio dell’esecutivo che ha governato in questi anni è “decisamente disastroso” per il mondo delle costruzioni. Sono andati in fumo 100 mila posti, le imprese sono diminuite del 27%, il lavoro nero è aumentato del 40. Ingenti risorse sono rimaste nei cassetti

“Il bilancio del governo Crocetta, già negativo per molti aspetti, può definirsi decisamente disastroso sul fronte dell’edilizia e delle opere pubbliche. Peggio di così non si sarebbe potuto fare”. A dirlo, il segretario generale della Filca Cisl Sicilia Santino Barbera, che rimarca il disinteresse dell’esecutivo regionale per le infrastrutture e le opere pubbliche.

continua a leggere

SEMINARE BELLEZZA, NON INQUINAMENTO E DISTRUZIONE

Il dibattito sui temi dell’ambiente e della “cura del creato” in occasione della Giornata che ha visto lo storico messaggio-appello congiunto di papa Francesco e Bartolomeo I. A Corleone, con l’arcivescovo di Monreale Pennisi e i leader siciliani di Cgil Cisl e Uil

“Proteggere il mondo, non depredarlo. Seminare bellezza, non inquinamento e distruzione”. E quanto alla Sicilia, non dimenticare che “l’ambiente è patrimonio di tutti. E richiede una cultura della cura che sappia promuovere sviluppo e creare occupazione”. Monsignor Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, delegato della Conferenza episcopale siciliana per i temi della salute e dell’educazione, ha concluso con queste parole, stamani, la celebrazione della 12esima Giornata per la custodia del creato indetta da papa Francesco e organizzata dalla diocesi monrealese a Corleone, nel Palermitano.

continua a leggere

SCUOLA, INCONTRO AL MIUR SUL SOSTEGNO IN SICILIA

I sindacati: la prossima legge di stabilità dia una risposta definitiva ai bisogni degli alunni diversamente abili trasformando i cinquemila posti in deroga nell’Isola in posti stabili, utili alle immissioni in ruolo e ai docenti migrati nelle province del nord

“Abbiamo riscontrato l’apertura del ministero a discutere del tema dei posti di insegnante di sostegno in Sicilia, gli oltre cinquemila ancora da assegnare”. Ad affermarlo al termine dell’incontro che si è tenuto nella sede a Roma del Miur, sono i sindacati della scuola siciliana, Flc Cgil Cisl Scuola Uil Scuola Snals Confsal, per voce dei segretari regionali Graziamaria Pistorino, Francesca Bellia, Claudio Parasporo e Michele Romeo.

continua a leggere

PENSIONI, DAL GOVERNO BUONE IPOTESI MA NON SUFFICIENTI

Così la Cisl a conclusione dell’incontro con il ministro del Lavoro Poletti. Per Petriccoli va previsto un trattamento di garanzia per le giovani generazioni perché sistema contributivo e aspettativa di vita incidono pesantemente sia sui requisiti pensionistici che sul calcolo dell’assegno previdenziale

“Oggi sono arrivate alcune ipotesi di soluzione da parte del Governo per migliorare l’accesso alla pensione dei giovani che avranno pensioni interamente calcolate col metodo contributivo; e alcune aperture per il rilancio delle adesioni alla previdenza complementare e per parificare la tassazione delle prestazioni dei lavoratori pubblici al livello di quella dei privati.

continua a leggere

LAVORO, RIDURRE STABILMENTE IL CUNEO FISCALE

A dirlo la Cisl per la quale il taglio dovrebbe favorire l’occupazione a tempo indeterminato. Ma nella legge di bilancio occorrono anche, avverte il segretario confederale Petteni, misure a sostegno dell’occupazione femminile e per l’alternanza scuola-lavoro. E va completato il riordino delle politiche attive

“Gli occupati sono risaliti in giugno, dopo il calo di maggio. A spiegare la crescita è interamente la componente femminile. Si registra anche un calo della disoccupazione giovanile. Su base annua si conferma l’aumento degli occupati dello 0,6%, ancora trainato dall’occupazione femminile.

continua a leggere

QUELLE SCADENZE CHE POTREBBERO MANDARE LA SICILIA IN TILT

Arriveranno a settembre e su economia e società allungano l’ombra di mille incognite. Sono gli appuntamenti imposti dalle recenti riforme nazionali in tema di finanza locale (ma 290 Comuni siciliani mancano ancora del consuntivo 2016) e di società a partecipazione, con un rischio occupazione che nell’Isola si riverbera su 4500 addetti. L’allarme della Cisl

Sulla finanza pubblica, in Sicilia, si allunga l’ombra di mille incognite. A lanciare l’allarme la Cisl, che fa riferimento, dice, non solo alla minaccia della procura generale della Corte dei conti di impugnare, per la prima volta nella storia, il giudizio di parifica del rendiconto 2016 della Regione, per altro in attesa ancora del voto dell’Ars.

continua a leggere

SCUOLA, NIENTE RIENTRO PER MIGLIAIA DI DOCENTI SICILIANI

A denunciarlo i sindacati che, a conclusione di un incontro con la direzione dell’Ufficio scolastico regionale, hanno deciso di non sottoscrivere il contratto integrativo e chiedere un incontro all’assessore Marziano. In sede politico-istituzionale sollecitata “l’apertura di un tavolo politico”

“Non c’è nessuna possibilità di rientro per migliaia di docenti siciliani, riteniamo urgente risolvere definitivamente la paradossale situazione di una regione che, con quasi cinquemila posti di sostegno in deroga, non riesce a garantire né la continuità didattica per gli alunni, né la stabilità professionale per gli insegnanti costretti a restare fuori dalla regione di origine”.

continua a leggere

EUROPA, FURLAN: ESERCITARE RUOLO DI STIMOLO E CAMBIAMENTO

Così la leader Cisl per la quale l’Europa è la grande sfida e la grande opportunità del Paese. Ma l’Italia deve orientare la politica Ue in modo più favorevole all’accoglienza, all’integrazione, alla sicurezza. Soprattutto, alla crescita e alla lotta alle diseguaglianze

“Occorre esercitare un ruolo di stimolo e di cambiamento dell’Europa, rimettendo al centro il lavoro, gli investimenti pubblici in infrastrutture, ricerca, innovazione, formazione, sottraendoli ai vincoli del fiscal compact che hanno prodotto solo maggiore disoccupazione e diseguaglianze sociali”. A dirlo, la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, che oggi era presente alla Conferenza internazionale degli ambasciatori, in corso al ministero degli Esteri.

continua a leggere