RIFIUTI, COSÌ IN SICILIA PAGHEREMO PIÙ CARA L’ENERGIA

A scriverlo la Cisl al governatore, alla vigilia dell’incontro a Roma con Gentiloni. “I poteri speciali hanno senso se puntano ad andare oltre alla logica obsoleta delle discariche. E a realizzare impianti per la valorizzazione energetica degli scarti”. Come in Danimarca che dal trattamento ottiene energia elettrica e riscaldamento a basso costo. Un tavolo di crisi Regione-Anci-parti sociali

“Se la logica resta quella delle discariche, in tema di rifiuti la Sicilia rimarrà indietro anni-luce rispetto ai Paesi europei più avanzati. E a pagare il conto saranno i cittadini, che continueranno a pagare l’energia una dozzina di euro in più a Mw rispetto al prezzo unico nazionale.

continua a leggere

REGIONE: APPELLO A MUSUMECI, DI CGIL CISL E UIL

I confederali scrivono al governatore chiedendo un incontro urgente. Ed elencando una serie di “criticità”. Per Pagliaro, Milazzo e Barone, “deve arrivare subito il segnale che questo governo non sia impantanato come quello precedente”. Per questo è necessario “uscire dalla fase dei proclami per entrare in quella delle decisioni concrete, partendo dall’emergenza rifiuti”

“Le emergenze ereditate dalla precedente legislatura rischiano di degenerare in modo incontrollabile. È importante che il nuovo governo regionale, insieme alle parti sociali, stabilisca una linea chiara ed efficace per dare risposte necessarie ai siciliani”. Lo sostengono i segretari generali di Cgil Sicilia Michele Pagliaro, Cisl Sicilia Mimmo Milazzo e Uil Sicilia Claudio Barone, che hanno chiesto stamani al presidente Nello Musumeci un incontro urgente “per consegnare, soprattutto alle giovani generazioni, una Sicilia migliore nel più breve tempo possibile”.

continua a leggere

SCUOLA: “UN GRANDE RISULTATO LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI”

Così la Cisl alla notizia dell’approvazione alla Camera dell’emendamento alla legge di bilancio che stabilizza i Cococo che svolgono funzioni ausiliarie e tecnico-amministrative. In Sicilia sono 450 di cui 200 a Palermo e provincia. “Obiettivo atteso da oltre venti anni”

È stato approvato alla Camera dei deputati, stamattina, l’emendamento alla legge di bilancio che stabilizza i Cococo che svolgono funzioni ausiliarie e tecnico-amministrative nelle scuole. Sono più di 800 nel Paese. In Sicilia, gli ex Lsu del ministero della Pubblica istruzione, stabilizzati, sono 450 di cui 200 a Palermo e provincia.

continua a leggere

EDILI IN SCIOPERO PER IL CONTRATTO, LA SALUTE, LE PENSIONI

A Palermo la manifestazione regionale. Oltre ad aumenti salariali in linea con gli altri settori, i sindacati chiedono la riforma delle casse edili, più sicurezza, la lotta al lavoro nero, la creazione di un fondo sanitario integrativo nazionale, il potenziamento del fondo integrativo per le pensioni anticipate

Edili in sciopero oggi in Sicilia, con un’adesione che secondo le stime sindacali si attesta sopra al 60%, e corteo a Palermo per il rinnovo del contratto, per il lavoro, la salute e le pensioni. La manifestazione, a carattere regionale, è una delle sei organizzate nel Paese da Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil su questi obiettivi.

continua a leggere

CONTRO LE VIOLENZE, PIÙ DIALOGO ED EDUCAZIONE AI SENTIMENTI

È convinzione dei sindacati, che ne hanno discusso con rappresentanti della scuola e delle istituzioni. Per Cgil Cisl e Uil, insicurezza, fragilità crescenti, difficoltà economiche alimentano abusi, discriminazioni, soprusi. Il sindacato può contribuire alla creazione di spazi aggregativi per migliorare la società

Per sconfiggere ogni forma di violenza servono dialogo ed educazione ai sentimenti. Partendo dalla scuola ma creando soprattutto veri spazi aggregativi che la società liquida ha disperso nel tempo. Sono questi i temi su cui si sono confrontati oggi sindacati, scuola e istituzioni presso l’istituto Pietro Piazza di Palermo.

continua a leggere

DONNE, DALL’INDIFFERENZA DEL SILENZIO ALL’IMPEGNO STRAORDINARIO

A chiederlo la Cisl, in occasione della Giornata internazionale che denuncia la violenza. Servono misure che mettano al centro le politiche di genere e le pari opportunità. Che promuovano lavoro e assicurino tutele. Alle donne ma non solo. Anche i minori sono particolarmente esposti ai nuovi rischi legati ai social e alla Rete

Il nostro impegno è rivolto ad affermare la centralità dei temi delle politiche di genere e delle pari opportunità. La cultura del rispetto dell’altro rappresenta per la Cisl una battaglia di civiltà per sviluppare la centralità e la dignità della persona nella società, processo che deve vedere un impegno straordinario dei Governi nazionale e regionale nell’attuazione di misure di rilancio dell’occupazione delle donne e dei giovani, per lo sviluppo della Sicilia.

continua a leggere

SCUOLA, SABATO ASSEMBLEE PER UN’ISTRUZIONE “APERTA A TUTTI”

Alla base dei dibattiti, che si terranno in giro per l’Italia e in grandi e piccoli centri siciliani, il Manifesto in undici punti firmato Cgil Cisl Uil e Snals. Sull’hashtag #scuolabenecomune, i sindacati rivendicano scelte che chiudano il gap tra Italia e Paesi Ocse, su investimenti e retribuzioni

Un manifesto in undici punti, firmato dalle federazioni della scuola di Cgil Cisl Uil e dallo Snals. Un progetto di idee e principi che il sindacato sabato 18 porrà al centro di dibattiti e assemblee in cento province d’Italia. E in Sicilia, “in grandi e piccoli centri dell’est e dell’ovest dell’isola”, informa Francesca Bellia, segretaria della Cisl Scuola Sicilia.

continua a leggere

PENSIONI, AMPLIARE CON LA TRATTATIVA LE SOLUZIONI INDIVIDUATE

Portare fino in fondo il negoziato sul pacchetto previdenza, in corso tra Governo e Cgil Cisl e Uil. È l’impegno assunto dalla Cisl, che del tema ha discusso a Roma durante il comitato esecutivo che ha approvato all’unanimità un documento. Sollecitato anche il “prosieguo unitario dell’azione sindacale”

Il comitato esecutivo Cisl “ritiene importanti le scelte sociali inserite nella legge di bilancio 2018 anche grazie alla nostra iniziativa e al confronto con il Governo, su lavoro, ammortizzatori sociali, occupazione giovanile, lotta alla povertà, innovazione industriale, rinnovo dei contratti pubblici, Mezzogiorno”.

continua a leggere

INFRASTRUTTURE, NASCE IL FONDO CHE FINANZIA I PROGETTI

Previsto dall’ultima legge di stabilità della Regione, è stato adottato con decreto dell’assessore uscente, Bosco. Per la Cisl lo strumento, consentendo agli enti di anticipare le spese, può contribuire a mettere in moto processi virtuosi. Si avvale di 3,5 milioni che arriveranno a dieci e anche più

È stato istituito dalla Regione, con decreto dell’assessore uscente alle Infrastrutture Luigi Bosco (il numero 70/2017), il fondo di rotazione per il finanziamento dei progetti di infrastrutture varati da enti locali o consorzi di enti locali. A darne notizia la Cisl Sicilia che, per voce del segretario Mimmo Milazzo, esprime “soddisfazione” perché “vede finalmente la luce uno strumento che, consentendo agli enti di anticipare le spese per progetti, contribuisce a mettere in moto processi virtuosi nel circuito dell’economia”.

continua a leggere

“PRESIDENTE SERVE UNA SVOLTA, FACCIAMO UN PATTO”

Così la Cisl in un messaggio di congratulazioni al neo-governatore Musumeci. Il sindacato ricorda che negli anni che abbiamo alle spalle il dialogo Regione-forze sociali ha rasentato lo zero assoluto. Invece “aiuterebbe a fissare le grandi linee di un comune disegno di sviluppo sostenibile e creazione di lavoro”

“Presidente @Musumeci_Staff buon lavoro! Sicilia deve venir fuori da ritardi-emergenze. E serve #pattosociale con sindacati-imprese. #Cisl c’è”. È il tweet di congratulazioni che stamani la Cisl Sicilia ha indirizzato al nuovo governatore della Regione, Nello Musumeci. Ritardi ed emergenze, scrive la Cisl ricordando anche l’incontro di un paio di settimane fa tra l’allora candidato Musumeci e i vertici di Cgil Cisl e Uil regionali.

continua a leggere