CONSORZI DI BONIFICA, OCCUPATO PALAZZO D’ORLEANS

La decisione di Fai Cisl, Flai Cgil e Filbi Uil, di riunirsi in assemblea permanente e non spostarsi dalla sala blu, perché il governatore Crocetta, dopo aver convocato per le 14 i rappresentanti dei lavoratori, non si è presentato all’appuntamento. I punti sui quali i sindacati attendono risposta

Nel pomeriggio di oggi lavoratori e sindacati dei consorzi di bonifica dell’Isola hanno occupato la Presidenza della Regione. La decisione di Fai Cisl, Flai Cgil e Filbi Uil, di riunirsi in assemblea permanente e non spostarsi dalla sala blu di Palazzo d’Orleans, è stata assunta “a causa dell’ennesima delusione generata da una politica assente e inetta”, come dicono le tre sigle sindacali.

continua a leggere

CISL, UNA DONNA ALLA GUIDA DEL SINDACATO DELL’INDUSTRIA

È Nora Garofalo, di Palermo. È stata eletta segretaria generale nazionale della Femca, la federazione della chimica e dell’energia. Sue priorità: “il welfare contrattuale e integrativo, sui bisogni personali e familiari”. Furlan: è una scelta che mi apre il cuore. Le congratulazioni di Milazzo

Nora Garofalo è la nuova segretaria generale nazionale della Femca Cisl. A deciderlo, il consiglio generale della federazione, che stamattina s’è riunito nell’Auditorium di via Rieti, a Roma. È la prima volta che una donna guida l’importante sindacato Cisl dell’industria, che opera nei settori chimico-farmaceutico, dell’energia, del tessile e della moda.

continua a leggere

“NOI VICINI ALLE FAMIGLIE DI TUTTI I MORTI PER MAFIA”

Così la Cisl nel venticinquesimo anniversario della strage di via D’Amelio. Milazzo: la legalità non è l’antimafia di facciata che abbiamo conosciuto. È verità giudiziale. Ed è pratica quotidiana fatta di condotte e accordi trasparenti. Furlan: “La battaglia contro la mafia e per la giustizia non è finita”

“La Cisl siciliana, il mondo siciliano del lavoro, sono vicini alla famiglia del giudice ammazzato in via D’Amelio e alle famiglie di tutti i morti per mafia”. Così Mimmo Milazzo, segretario della Cisl regionale, nel venticinquesimo anniversario della strage in cui persero la vita Paolo Borsellino e gli agenti della scorta: Emanuela Loi, Claudio Traina, Agostino Catalano, Walter Cosina e Vincenzo i Muli.

continua a leggere

RIFIUTI: SICILIA FUORI LEGGE, “SIAMO ALLA CARNEVALATA”

La Cisl su Twitter punta il dito sulla vergognosa situazione del settore nell’Isola. Impianti bluff, Regione-pantano, Comuni che mescolano differenziata e indifferenziata. La Sicilia affonda e non sa e non vuole uscirne. L’unica chance, il supercommissario

“Rifiuti, siamo alla carnevalata. Impianti bluff, Regione-pantano, Comuni che mescolano differenziata-indifferenziata. Sicilia fuori legge”. Scrive così stamattina su Twitter la Cisl Sicilia, puntando l’indice sulla vergognosa situazione del settore nell’Isola. “La Sicilia è alla deriva”, si legge in un altro tweet.

continua a leggere

L’APE SOCIAL NOSTRA CONQUISTA, ORA COMPLETARE LA RIFORMA

Così la leader Furlan. Per la Cisl, la straordinaria adesione all’Ape sociale mostra che è stata una grande operazione di equità resa possibile dall’accordo col sindacato. Ora servono, la pensione di garanzia per i giovani e lo stop all’aspettativa di vita

“Se oltre 60 mila lavoratrici e lavoratori potranno accedere nei prossimi mesi anticipatamente alla pensione grazie all’Ape social, come ha rilevato oggi l’Inps dal conteggio delle domande presentate in queste giornate, si deve all’accordo fortemente voluto dal sindacato confederale l’anno scorso, che ha modificato uno dei punti più sbagliati e socialmente iniqui della legge Fornero”.

continua a leggere

RIFIUTI, SINDACATI: SI DIMETTANO GOVERNATORE E ASSESSORE

“C’è bisogno di un commissariamento nazionale per dotare la Regione degli impianti necessari alla realizzazione del ciclo integrato”. Il sistema è incastrato nell’inerzia degli assessorati Energia e Territorio e dal gioco dello scaricabarile istituzionale

“Ribadiamo la richiesta di un commissariamento nazionale sul tema della infrastrutturazione del sistema rifiuti in Sicilia, che possa con modalità trasparenti e urgenti dotare la Regione di tutti gli impianti necessari a completare il ciclo integrato dei rifiuti, creando servizi efficienti per i cittadini, maggiore tranquillità per i lavoratori del settore e rimettendo finalmente l’Isola in Europa almeno sul versante della gestione rifiuti”.

continua a leggere

CAS-ANAS: “SERVE LA FUSIONE, L’ARS VARI LA RIFORMA”

Per Filt Cgil, Cisl Reti e Uil trasporti siciliane, la costituzione di una nuova spa con partecipazione maggioritaria dell’Anas è fondamentale per il rilancio delle infrastrutture viarie e lo sviluppo dell’Isola. L’appello alle forze politiche e al Parlamento regionali

Filt Cgil, Cisl Reti e Uil trasporti siciliane chiedono “l’immediata approvazione della legge di riforma del Consorzio autostrade con la costituzione di una nuova società per azioni, con compartecipazione maggioritaria dell’Anas”. “È un passaggio fondamentale – sostengono i segretari generali dei tre sindacati, Franco Spanò, Amedeo Benigno e Agostino Falanga – per il rilancio della viabilità in Sicilia, per unificare tutto il settore e garantire i lavoratori.

continua a leggere

INCENDI, REGIONE SENZA MEZZI E CON ORGANICI RIDOTTI DEL 25%

La Sicilia è vittima di un disastro annunciato. Le squadre di prevenzione e spegnimento che per legge dovrebbero essere composte da una decina di persone, nei fatti contano 4-5 uomini. E la flotta antifiamme esiste solo sulla carta. Colpa del muro di gomma della politica e di una burocrazia indifferente e maldestra

“C’era da aspettarselo. Perché come per la matematica, due più due fa quattro”. È caustica la Cisl riguardo alla tragedia degli incendi dilaganti, che da giorni flagella la Sicilia. “Le disposizioni regionali di legge – affermano Mimmo Milazzo e Calogero Cipriano, segretari della Cisl e della Fai Cisl siciliane – dal ’96 in poi, stabiliscono che l’organico dell’antincendio, in Sicilia, debba essere composto da almeno settemila uomini”.

continua a leggere

ANZIANI, SFIDA ALLA REGIONE SU WELFARE E POLITICHE SOCIALI

Per i sindacati confederali e della terza età, il bilancio di cinque anni di governo Crocetta è fallimentare. Ma chi si candida a governare la Sicilia deve dire con chiarezza, prima, cosa intenda fare su grandi temi come povertà e sistema sanitario, pensionati e non autosufficienti

È un “bilancio negativo”, per i sindacati dei pensionati e per Cgil Cisl e Uil confederali, quello di cinque anni di governo Crocetta per quanto riguarda “le politiche di welfare e quelle sociali in Sicilia, regione dove il 50% dei pensionati vive con 500 euro al mese rappresentando lo zoccolo duro del popolo della povertà relativa”.

continua a leggere

STRALCIARE DAL COLLEGATO IL CONTRATTO DI SERVIZIO REGIONE-FS

È la proposta avanzata dai sindacati a Governo e Ars a conclusione della manifestazione svoltasi davanti a Palazzo dei Normanni. Per Cgil Cisl e Uil, senza firma del contratto l’azienda non acquisterà nuovo materiale rotabile e il servizio ferroviario in Sicilia risulterà depotenziato

“Abbiamo proposto lo stralcio dall’articolato, del contratto di servizio Regione-Trenitalia, per separarlo dal collegato alla legge finanziaria e accelerarne l’approvazione dato che non richiede immediate risorse economiche ma un impegno politico delle istituzioni regionali, necessario per salvare il trasporto ferroviario in Sicilia”.

continua a leggere