IN SICILIA, A PORTELLA DELLA GINESTRA, LE CELEBRAZIONI NAZIONALI

Nel luogo dell’eccidio di lavoratori che manifestavano contro il latifondismo, interverranno, in occasione dei 70 anni dalla strage, i leader nazionali di Cgil Cisl e Uil, Camusso, Furlan e Barbagallo. Nel pomeriggio, a Roma, il tradizionale concertone

Si svolgerà a Portella della Ginestra, in occasione dei 70 anni dallo storico e tragico eccidio di lavoratori che manifestavano contro il latifondismo, il Primo maggio sindacale 2017. Lo hanno deciso Cgil Cisl e Uil che saranno presenti, nella località del Palermitano, con i leader nazionali Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. Quasi duemila i contadini e i braccianti che quel giorno di 70 anni fa si erano dati appuntamento a Portella della Ginestra per celebrare la Festa del lavoro e ascoltare un comizio sindacale. Ma dalle colline, all’improvviso, partirono raffiche di mitra. I lavoratori e le loro famiglie non ebbero possibilità di scampo. E fu strage, la prima dell’Italia repubblicana. Sul terreno restarono undici morti tra cui due bambini, e sessanta i feriti.
Nel pomeriggio, a Roma, il tradizionale concertone che dal 1990, nel giorno della Festa dei Lavoratori, raduna, per otto vivacissime ore di musica, migliaia di spettatori in una delle piazze più suggestive della Capitale: San Giovanni in Laterano. (ug)