PALERMO, AL VIA IL CANTIERE CISL APERTO AD ARTE, MUSICA E CULTURA

Si svolgerà domani dalle 17,30 nei Cantieri culturali della Zisa, la festa organizzata dal Coordinamento Giovani del sindacato. L’iniziattiva avrà al centro esposizioni artistiche, mostre di foto, sculture, dipinti, installazioni. Ritmi musicali: dal jazz al pop al soul al folk. Cucina siciliana e multietnica. Obiettivo: “disvelare un mondo che non è solo tutela contrattuale ma tanto altro”

Far conoscere ai giovani l’importanza e il ruolo del sindacato con un linguaggio a loro più vicino come quello dell’arte e della musica, ma non solo. Sarà una festa all’insegna della cultura, in ogni sua forma, quella che si terrà domani martedì 5 giugno dalle 17,30 nei Cantieri culturali della Zisa di Palermo.

continua a leggere

“LA ZES DI AUGUSTA, OCCASIONE DI SVILUPPO PER LA PROVINCIA”

Ne sono convinte Cisl e Fit Cisl del sud est della Sicilia, che chiedono l’accelerazione delle procedure per l’istituzione. Perché la Zona economica speciale porta con sé agevolazioni fiscali, semplificazioni di carattere amministrativo e burocratico. E in relazione agli investimenti effettuati, anche un credito d’imposta proporzionale al costo dei beni acquistati

Verso la Zes di Augusta, per contribuire al rilancio dell’economia provinciale. Lo chiedono al Governo regionale il segretario generale della Ust Ragusa Siracusa, Paolo Sanzaro e il responsabile del presidio Fit Cisl Siracusa, Alessandro Valenti. “La Zona economica speciale che, all’interno dell’Area portuale Catania Augusta Siracusa, rientra nei programmi – afferma Valenti – rappresenta una necessità per l’intera provincia.

continua a leggere

IL RECUPERO DELLA FONTANA, LA RASTRELLIERA, DIPINTI, FOTO E VIDEO

Tante inziative del Gruppo Giovani Cisl, a Trapani, per fare del sindacato un punto di riferimento. E sabato 5 piazza Ciaccio Montalto si animerà per una manifestazione che, con la Cisl, coinvolgerà enti, associazioni, scuole. Il comune e l’arcidiocesi di Trapani. E i giovani del territorio

Aprirsi sempre di più al territorio e al mondo dei ragazzi, per far sentire loro che la Cisl c’è, con le sue politiche giovanili, per il lavoro, il sociale, la cultura ma non solo, attraverso i progetti dei giovani del sindacato.

continua a leggere

SIRACUSA-RAGUSA, RSU E PUNTI DEBOLI DELL’ECONOMIA

Sono i temi al centro dell’esecutivo territoriale Cisl. Che ha chiesto risposte al governo regionale. E discusso della competizione per il rinnovo delle rappresentanze sindacali di scuola e pubblico impiego. Sanzaro: “Abbiamo criticità evidenti, soprattutto sul piano delle infrastrutture”. Milazzo: “Le elezioni del 17-19 aprile mostreranno la bontà del nostro lavoro”

La politica del governo regionale per Ragusa e Siracusa, il nuovo scenario nazionale e le ricadute nell’area del sud est, le prossime elezioni per il rinnovo delle Rsu nella scuola e nel pubblico impiego. Questi i temi al centro dell’esecutivo territoriale convocato questa mattina dal segretario della Ust Ragusa Siracusa, Paolo Sanzaro.

continua a leggere

RIVOLUZIONE DIGITALE, MANO TESA A CHI RESTA INDIETRO

Si chiama Long Life Welfare il progetto che come capofila ha l’Anolf Cisl e, attraverso una rete di volontari, punta all’inclusione di chi, per mille ragioni, resta ai margini dell’economia hi-tech. Anziani e immigrati specialmente. Destinato a sei regioni del sud, in Sicilia sarà presentato venerdì 16 a Villa Niscemi (Palermo)

La rivoluzione digitale è una conquista. E anche quando riguarda i temi della salute e attraversa il mondo della sanità e quello della previdenza, apre opportunità. Snellisce procedure, accelera tempi. E aiuta. Ma non tutti. C’è chi da quella rivoluzione è tagliato fuori, lasciato ai margini.

continua a leggere

QUELLE VELE DISPIEGATE CONTRO DISAGIO E MARGINALITÀ

Ha scelto un piccolo cantiere di Palermo, Bamboo, stupenda barca di 16 metri attrezzata per solcare gli oceani e che alle spalle ha anche il periplo del mondo. Donata alla Comunità Exodus di don Mazzi, è impiegata per “la velaterapia e il recupero di ragazzi ex tossicodipendenti”. A Palermo è arrivata per gli interventi di manutenzione necessari anche dopo un Mayday. E qui, è scattata una gara di solidarietà. Con lavori gratis e un concerto benefico, stasera. Il videomessaggio del quasi 90enne prete di strada

Bamboo è un Baltic 51 da sedici metri. In gergo è uno sloop, finlandese per la precisione. È una barca attrezzata con un solo albero da 24 metri per una superficie velica di 170 metri quadri. Dispone di dodici posti-letto ed è capace di solcare gli oceani grazie alle sue vele e di competere in lunghe regate d’altura.

continua a leggere

A PALERMO LA BARCA DI EXODUS-DON MAZZI CHE PRATICA LA VELATERAPIA

Donata alla comunità di recupero di ex tossicodipendenti, ha lasciato l’isola d’Elba per approdare in un piccolo cantiere della città. Qui sarà oggetto di manutenzione ordinaria e straordinaria, dopo un periplo del mondo. E anche dopo un Mayday. E a Palermo è scattata la gara di solidarietà. Con lavori gratis e un concerto benefico, sabato sera. Sabato alle 10 la presentazione in conferenza stampa, al Molo Trapezoidale. Il quasi 90enne sacerdote interverrà in videomessaggio

Ha scelto un piccolo cantiere di Palermo, Bamboo, la barca a vela da 16 metri con un unico albero da 24 metri, che la comunità Exodus di don Mazzi affida a equipaggi di ex tossicodipendenti durante crociere sociali che usano il viaggio come terapia.

continua a leggere

PALERMO, “SERVONO PROGRAMMI DI RINASCITA SOCIALE E DELL’ECONOMIA”

Così la Cisl in occasione dell’inaugurazione dell’anno che vedrà il capoluogo siciliano Capitale italiana della Cultura. Per il sindacato, insieme agli appuntamenti culturali vanno sciolti “i nodi centrali della città”. Palermo va resa accogliente in ogni senso, migliorando la qualità della vita e creando nuove occasioni di lavoro

“Palermo, senza dubbio, per le sue bellezze artistiche e monumentali, merita di essere la capitale della Cultura italiana ma ci auguriamo che da oggi parta per il territorio un vero e proprio progetto di rinascita non solo culturale ma anche sociale ed economico”.

continua a leggere

ACQUA, NON SIANO I PALERMITANI A PAGARE L’EMERGENZA

Cisl e Adiconsum: siano limitati al minimo i disagi. La crisi è figlia di anni di cattiva gestione durante i quali non sono stati eseguiti i lavori di riparazione dell’acquedotto di Scillato

Ci auguriamo che vengano limitati al minimo i disagi che proverranno dal razionamento delle risorse idriche a Palermo e in provincia, la situazione ci preoccupa e come sempre a pagare le conseguenze di anni di cattiva gestione in cui non sono stati eseguiti i lavori necessari per riparare l’acquedotto di Scillato, sono i cittadini”.

continua a leggere

GELA, FERMO DA TROPPO TEMPO L’ACCORDO DI PROGRAMMA

Il sindacato punta l’indice su Eni, e anche su Comune e Regione. Ed elenca un rosario di domande finora senza risposte. Presenti all’incontro organizzato dalla locale Cisl i vertici sindacali nazionali e regionali e il vescovo Gisana per il quale “sono i lavoratori dell’indotto, il vero dramma del territorio”

Le preoccupazioni del sindacato da una parte, i richiami del vescovo dall’altra. Si è svolto così a Gela, presenti Rosario Gisana presule della diocesi di Piazza Armerina e i vertici Cisl del territorio e della federazione dei chimici, l’incontro organizzato dal sindacato sui temi del lavoro e dello sviluppo.

continua a leggere