SI TERRÀ A TAORMINA IL XIII CONGRESSO DELLA CISL SICILIA

SI TERRÀ A TAORMINA IL XIII CONGRESSO DELLA CISL SICILIA

Si svolgerà martedì 1 e mercoledì 2 marzo. Interverranno vertici istituzionali, rappresentanti di associazioni, forze economiche e sociali. E il leader nazionale Cisl, Sbarra. I lavori saranno aperti dalla relazione di Cappuccio, segretario uscente della Cisl Sicilia. Si concluderanno mercoledì 2 con l’elezione del nuovo segretario e della nuova segreteria regionali

Si terrà a Taormina il XIII congresso regionale Cisl. Si svolgerà martedì 1 e mercoledì 2 marzo. Parteciperanno 350 delegati, vertici istituzionali – dalla vicepresidente del Parlamento europeo Pina Picierno alla ministra per il Sud Mara Carfagna al governatore Nello Musumeci – rappresentanti di forze economiche e sociali. Tra gli altri, il vicepresidente di Confindustria e presidente dei Giovani imprenditori, Riccardo Di Stefano. E il leader nazionale Cisl Luigi Sbarra oltre al segretario uscente della Cisl Sicilia, Sebastiano Cappuccio, che aprirà i lavori con la relazione che sarà letta l’1 mattina alle 9,45. Seguirà un focus (“Ma la Sicilia riparte?”) su Pnrr, fondi Ue e prospettive di sviluppo dell’Isola. Vi prenderanno parte i rappresentanti delle istituzioni regionali, nazionali e Ue che saranno intervistati dai vertici delle principali testate dell’Isola: Rino Cascio, caporedattore della Tgr Rai Sicilia; Lino Morgante, direttore editoriale di Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia; Antonello Piraneo, direttore responsabile de La Sicilia e Marco Romano, direttore responsabile del Giornale di Sicilia. A moderare il confronto, la giornalista Elvira Terranova (Adnkronos). Il pomeriggio dell’1 proseguirà con il dibattito, che si concluderà alle 19 con l’intervento del segretario generale Sbarra.
Mercoledì 2 la tabella di marcia congressuale prevede gli interventi, in mattinata, di: Giulia Giuffrè, portavoce dell’Osservatorio contro la violenza di genere nei luoghi di lavoro, 6Libera;  Ekatherina Ziuzuk dell’associazione Supolka che riunisce i profughi bielorussi in Italia. E di Maria Falcone, presidente della fondazione intitolata al fratello Giovanni.
A seguire, le operazioni di voto per l’elezione del nuovo segretario e della nuova segreteria regionali, che dovrebbero concludersi intorno alle 14. (ug)

Print Friendly, PDF & Email