ALMAVIVA, ORA LE BASI PER NUOVE PROSPETTIVE

ALMAVIVA, ORA LE BASI PER NUOVE PROSPETTIVE

Raggiunto l’accordo che grazie all’applicazione della clausola sociale mette in sicurezza i 507 lavoratori di Almaviva in forza a Palermo oltre ai 36 colleghi della sede di Rende, in Calabria. Per i segretari Cappuccio e Assisi (Cisl Sicilia e Fistel regionale), ora servono “un piano industriale lungimirante e la salvaguardia delle garanzie occupazionali per tutti”

“È stata una vertenza dura, complessa. Ma alla fine la lotta dei lavoratori e del sindacato territoriale e nazionale ha pagato. E la clausola sociale sarà applicata. Siamo soddisfatti perché competenze e professionalità maturate in tanti anni non andranno disperse. E per i lavoratori si gettano le basi di nuove prospettive. Ora quello che sta a cuore a Fistel e Cisl, è consolidare le opportunità che il sindacato è riuscito a costruire, attraverso un piano industriale lungimirante e la salvaguardia delle garanzie occupazionali per tutti”. Così i segretari generali della Cisl Sicilia Sebastiano Cappuccio e della Fistel Cisl Sicilia Ciccio Assisi, riguardo all’ipotesi di accordo raggiunta con la controparte imprenditoriale, che mette in sicurezza i 507 lavoratori di Almaviva in forza a Palermo oltre ai 36 colleghi della sede di Rende in Calabria. Impegnati in precedenza nel customer care di Alitalia, grazie alla clausola sociale transiteranno ora nella società Covisian che si è aggiudicata i servizi per Ita Airways.

Print Friendly, PDF & Email