ISTITUITO IL “TAVOLO PERMANENTE DELLA SALUTE”

ISTITUITO IL “TAVOLO PERMANENTE DELLA SALUTE”

Un strumento di confronto e condivisione dedicato alla salute che si pone come obiettivo migliorare l’accessibilità e l’efficienza ed efficacia dell’offerta sanitaria siciliana.

È stato sottoscritto ieri tra Assessorato Regionale della Salute, Cisl e Fnp Cisl Sicilia, insieme a Cgil e Uil, un importante protocollo di intesa che istituisce in Sicilia il “Tavolo permanente della salute” e, nella stessa giornata è stato firmato, il decreto dell’Assessorato regionale che lo rende operativo. Obiettivi del tavolo permanente sono il monitoraggio delle condizioni di salute delle persone in Sicilia con particolare riguardo agli anziani ai soggetti con patologie croniche, ai disabili e ai non autosufficienti, la valutazione dei dati epidemiologici regionali in rapporto alla presenza e qualità dei servizi, le modalità ed i costi di accesso alle prestazioni ed ai servizi sanitari e socio sanitari, la medicina del territorio e i servizi socio assistenziali, la valutazione delle programmazioni e le informazioni tecniche conseguenti.
“Abbiamo posto con decisione il tema della grave e complessa situazione sanitaria nella Rsa e nelle case di cura per anziani – dichiarano Sebastiano Cappuccio e Alfio Giulio, rispettivamente Segretari generali di Cisl Sicilia e Fnp Cisl Sicilia – ed abbiamo ottenuto che il recente vademecum regionale sulle Rsa, già condiviso con le organizzazioni Sindacali, andrà integrato con elementi di sostegno socio-relazionale per render possibile le relazioni fra le famiglie e i propri anziani ospiti e l’intensificarsi dei controlli sulle condizioni sanitarie delle Rsa anche con l’intervento delle Asp. Proprio per questo – continuano i due segretari – sono state avviate su tutto il territorio regionale e nazionale le mobilitazioni delle nostre federazioni dei pensionati e della Cisl a sostegno delle richieste dei pensionati, per avere un sistema socio sanitario adeguato, una legge sulla non autosufficienza, una rivalutazione delle pensioni, maggiori e più efficaci controlli nella Rsa. É questo un primo risultato frutto della mobilitazione della Cisl e dei pensionati della Fnp Cisl – concludono  Cappuccio e Giulio –  mobilitazione che andrà avanti con responsabilità e determinazione a sostegno del cartello rivendicativo. Siamo convinti che la nostra azione potrà portare i risultati auspicati nell’interesse di tutti”

Print Friendly, PDF & Email